—————————————————-

“White on white translucent black capes
back on the rack

Bela Lugosi’s dead
the bats have left the bell tower
the victims have been bled
red velvet lines the black box

Bela Lugosi’s dead
Bela Lugosi’s dead
undead undead undead
undead undead undead
Bela Lugosi’s dead

The virginal brides file past his tomb
strewn with time’s dead flowers
bereft in deathly bloom
alone in a darkened room
the count

Bela Lugosi’s dead
Bela Lugosi’s dead
Bela Lugosi’s dead
undead undead undead
undead undead undead
undead undead undead
undead undead undead
undead undead undead
undead undead undead
undead undead undead
undead undead undead
undead undead undead

Undead undead undead
undead undead undead
undead undead undead”.

—————————————————-

Bauhaus, Bela Lugosi’s dead – 9:36
Album: Press the eject and give ne the tape (1982, live)
Album: Bauhaus 1979–1983 (1985, versione live)
Singolo: “Bela Lugosi’s dead / Boys” (1979)

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate a personaggi storici (o solo famosi) di InfinitiTesti.

Brano inserito nella colonna sonora dei film Miriam si sveglia a mezzanotte (1983, tit. orig. The Hunger), diretto da Tony Scott, con Catherine Deneuve, David Bowie e Susan Sarandon; The Collector (2009), diretto da Marcus Dunstan, con Josh Stewart e Michael Reilly Burke.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Bela Lugosi’s Dead, considerata forse la prima canzone in assoluto a rappresentare il genere Goth, è stata scritta dai Bauhaus, e tra l’altro è stato il loro primo singolo, distribuito nell’agosto del 1979. Il singolo non entrò nella Pop Chart Britannica, ma rimase in vendita per anni. La canzone è lunga poco più di 9 minuti, ed è stata registrata “live in studio”, in una sola volta. La registrazione è avvenuta al Beck Studios di Wellingborough, il 26 gennaio 1979; David J, il bassista dei Bauhaus si è dichiarato autore del testo.
Il titolo fa riferimento all’attore horror Bela Lugosi (1882-1956), che interpretò Dracula in vari film, e prese parte a diversi sceneggiati su Frankenstein. Bela Lugosi’s Dead finì sul grande schermo, infatti il film Miriam si sveglia a mezzanotte (The Hunger) si apre con una performance dei Bauhaus, che la suonano in un locale. Il lugubre testo della canzone descrive il funerale di Bela Lugosi come fosse la morte di un vampiro, con tanto di pipistrelli, un campanile, il velluto rosso di una bara nera, le spose virginali che sfilano accanto alla sua tomba e gettano fiori “morti”… Non a caso la descrizione di questo funerale mira a rendere più sottile la linea tra Lugosi e il suo più famoso personaggio, Dracula. La voce di Peter Murphy, tra una strofa e l’altra, ripete “Undead, undead, undead” (non-morto), e ciò rappresenta al contempo l’immortalità del Vampiro da lui interpretato e dell’icona cinematografica stessa creata da Lugosi”.

(Wikipedia, voce Bela Lugosi’s Dead)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-