—————————————————-

“The night we met, I knew I needed you so
and if I had the chance, I’d never let you go
so won’t you say you love me
I’ll make you so proud of me
we’ll make ‘em turn their heads every place we go.

So won’t you, please, (be my, be my baby)
be my little baby, (my one and only baby)
say you’ll be my darlin’, (be my, be my baby)
be my baby now, (my one and only baby)
wha-oh-oh-oh.

I’ll make you happy, baby, just wait and see.
for every kiss you give me I’ll give you three.
oh, since the day I saw you
I have been waiting for you
you know I will adore you ‘til eternity.

So won’t you, please, (be my, be my baby)
be my little baby, (my one and only baby)
say you’ll be my darlin’, (be my, be my baby)
be my baby now, (my one and only baby)
wha-oh-oh-oh.

So come on and, please (be my, be my baby)
be my little baby, (my one and only baby)
say you’ll be my darlin’, (be my, be my baby)
be my baby now, (my one and only baby)
wha-oh-oh-oh.


(Be my, be my baby), Be my little baby
(my one and only baby), oh
(be my, be my baby), oh,
(my one and only baby), wha-oh-oh-oh-oh”.

—————————————————-

Traduzione.

“La notte che ti ho incontrato
ho capito che avrei avuto
così tanto bisogno di te
e se potessi, non ti farei mai andare via
e allora dimmi che mi ami
ti renderò tanto orgoglioso di me
ovunque andremo faremo girare la testa
della gente per guardarci

E allora, ti prego, (sii il mio bambino)
sii il mio piccolo bambino, (il mio solo e unico bambino)
dimmi che sarai il mio tesoro, (sii il mio, il mio bambino)
sii il mio bambino ora (il mio solo e unico bambino)
wha-oh-oh-oh.

Ti farò contento, baby, stai a guardare
per ogni bacio che mi darai io te ne darò tre
oh, dal giorno in cui ti ho visto
son rimasta ad attenderti
sai che ti adorerò per l’eternità.

E allora, ti prego, (sii il mio, il mio bambino)
sii il mio piccolo bambino, (il mio solo e unico bambino)
dimmi che sarai il mio tesoro, (sii il mio, il mio bambino)
sii il mio bambino ora (il mio solo e unico bambino)
wha-oh-oh-oh.

Dai, ti prego (sii il mio, il mio bambino)
sii il mio bambino (il mio solo e unico bambino)
dì che sarai mio tesoro (sii il mio, il mio bambino)
sii il mio mio bambino ora (il mio solo e unico bambino)
wha-oh-oh-oh.

(Sii il mio, il mio bambino)
sii il mio piccolo bambino
(sii il mio solo e unico bambino)
oh (sii il mio, il mio bambino)
oh (il mio solo e unico bambino) wha-oh-oh-oh”.

(Traduzione a cura di Francesca Valle)

—————————————————-

The Ronettes, Be my baby – 2:40
(Phil Spector, Jeff Barry, Ellie Greenwich)
Album: Presenting the Fabulous Ronettes featuring Veronica (1964)
Singolo: “Be my baby / Tedesco and Pitman” (1963)

Il brano è stato inserito nelle colonne sonore dei film Dirty Dancing – Balli proibiti (1987, tit. orig. Dirty dancing), diretto da Emile Ardolino, con Patrick Swayze e Jennifer Grey; Mean Streets – Domenica in chiesa, lunedì all’inferno (1973, tit. orig. Mean Streets), diretto da Martin Scorsese, con Harvey Keitel e Robert De Niro; Quadrophenia (1979), diretto da Franc Roddam, con Phil Daniels e Sting.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Be My Baby è una canzone del 1963, scritta da Phil Spector, Jeff Barry, e Ellie Greenwich, eseguita dal terzetto femminile The Ronettes e prodotta da Spector. Le percussioni erano suonate da Hal Blaine. La canzone nella versione delle Ronettes è alla posizione #22 della Lista delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone, secondo la rivista Rolling Stone. Nel 1999 è stata inserita nella Grammy Hall of Fame, e nel 2006, la Biblioteca del Congresso l’ha inserita nella United States National Recording Registry. “Be My Baby” è una delle canzoni più conosciute della sua era, e probabilmente una delle canzoni che maggiormente hanno influenzato la musica pop a venire. Il critico Kason Ankeny ha scritto che una autorità come Brian Wilson ha dichiarato “Be My Baby” la più grande canzone pop mai creata”.

(Wikipedia, voce Be My Baby)

—————————————————-

“Uno dei tanti girl group di inizio decennio, le Ronettes (composto dalle sorelle Veronica, che poi sarebbe diventata moglie dello stesso Phil Spector, ed Estella Bennett e dalla loro cugina Nedra Talley) sono entrate nell’orbita dei tanti gruppi della scuderia del geniale produttore nel 1963. Phil è determinato: mette tutta la propria competenza tecnica in gioco. Per Be My Baby costruisce intorno a Veronica un ambiente sonoro nel quale la debole voce della donna emerge in maniera inimmaginabile, cioè con una sensualità adolescenziale che solletica l’attenzione del pubblico maschile. L’arrangiamento del brano e i suoni roboanti (soprattutto batteria e percussioni) creano una cattedrale sonora dove ogni singola nota è potente e gonfia di eco o riverbero. Le altre due voci femminili non hanno altro compito se non quello di sostenere e dare enfasi alla vocalist solista. Per ottenere il risultato vocale desiderato, la cantante è costretta a provare per settimane e il prodotto finale richiede ben 42 sedute di registrazione. Be My Baby è uno di quei brani che racchiudono una stagione della vita, con tutta l’innocenza di quel periodo storico”.

(Ezio Guaitamacchi, 1000 canzoni che ci hanno cambiato la vita, Rizzoli, 2009, p. 131)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-