—————————————————-

“Pedro lives out of the Wilshire Hotel
he looks out a window without glass
the walls are made of cardboard, newspapers on his feet
his father beats him ‘cause he’s too tired to beg

He’s got 9 brothers and sisters
they’re brought up on their knees
it’s hard to run when a coat hanger beats you on the thighs
Pedro dreams of being older and killing the old man
but that’s a slim chance he’s going to the boulevard

He’s going to end up, on the dirty boulevard
he’s going out, to the dirty boulevard
he’s going down, to the dirty boulevard

This room cost 2,000 dollars a month
you can believe it man it’s true
somewhere a landlord’s laughing till he wets his pants
no one here dreams of being a doctor or a lawyer or anything
they dream of dealing on the dirty boulevard

Give me your hungry, your tired your poor I’ll piss on ‘em
that’s what the Statue of Bigotry says
your poor huddled masses, let’s club ‘em to death
and get it over with and just dump ‘em on the boulevard


Get to end up, on the dirty boulevard
going out, to the dirty boulevard
he’s going down, on the dirty boulevard
going out

Outside it’s a bright night
there’s an opera at Lincoln Center
movie stars arrive by limousine
the klieg lights shoot up over the skyline of Manhattan
but the lights are out on the Mean Streets

A small kid stands by the Lincoln Tunnel
he’s selling plastic roses for a buck
the traffic’s backed up to 39th street
the TV whores are calling the cops out for a suck

And back at the Wilshire, Pedro sits there dreaming
he’s found a book on magic in a garbage can
he looks at the pictures and stares at the cracked ceiling
“At the count of 3” he says, “I hope I can disappear”

And fly fly away, from this dirty boulevard
I want to fly, from dirty boulevard
I want to fly, from dirty boulevard
I want to fly-fly-fly-fly, from dirty boulevard

I want to fly away
I want to fly
Fly, fly away
I want to fly
Fly-fly away (Fly a-)
fly-fly-fly (-way, ooohhh…)
Fly-fly away (I want to fly-fly away)
fly away (I want to fly, wow-woh, no, fly away)”.

—————————————————-

Traduzione.

“Pedro vive al Wilshire Hotel
guarda fuori da una finestra senza vetro
i muri sono fatti di cartone
giornali sui piedi
suo padre lo picchia
perché è troppo stanco per dimenticare

Ha nove fratelli e sorelle
sono tirati su con la sferza
è difficile correre
quando uno stronzo parassita
ti colpisce sulle cosce

Pedro sogna di essere più vecchio
e di ammazzare il padre
ma sarà improbabile visto
che va sullo sporco boulevard

Finirà sullo sporco boulevard
sta andando sullo sporco boulevard
andrà giù allo sporco boulevard

Questa stanza costa duemila dollari al mese
ci puo credere amico è vero
da qualche parte c’è un affittacamere
che sta ridendo fino a bagnarsi le mutande
nessuno qui sogna di essere
un prof o un avvocato o qualcos’altro
sognano di smerciare sullo sporco boulevard

Datemi i vostri affamati
gli stanchi i poveri ci piscerò sopra
questo è quello che dice la statua dell’intolleranza
le vostre povere masse ammucchiate
bastoniamoli a morte
e finiamola e molliamoli sul boulevard
uscendo…

Fuori è una bella nottata
danno un’opera al Lincoln Center
le stelle del cinema arrivano con la limousine
le luci sparano sul profilo di Manhattan
ma le luci sono spente sulle povere strade

Un ragazzino è accanto al Lincoln tunnel
vende rose di plastica per un dollaro
il traffico arriva fino alla 39esima strada
le puttane adescano i poliziotti per un pompino.

E lì al Wilshire, Pedro sta seduto a suonare
ha trovato un libro sulla magia
in un bidone della spazzatura
guarda le figure e fissa il soffitto crepato
“Al tre” dice “voglio scomparire”
e volare volare via dallo sporco boulevard
voglio volare volare volare
volare volare dallo sporco boulevard
voglio volare via…”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

Lou Reed, Dirty Blvd. – 3:29
Album: New York (1989)

Per altri testi e traduzioni dei brani di quest’album, guarda la pagina Lou Reed – New York (Album).

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-