—————————————————-

“It ain’t no use to sit and wonder why, babe
it don’t matter, anyhow
an’ it ain’t no use to sit and wonder why, babe
if you don’t know by now
when your rooster crows at the break of dawn
look out your window and I’ll be gone
you’re the reason I’m trav’lin’ on
don’t think twice, it’s all right

It ain’t no use in turnin’ on your light, babe
that light I never knowed
an’ it ain’t no use in turnin’ on your light, babe
I’m on the dark side of the road
still I wish there was somethin’ you would do or say
to try and make me change my mind and stay
we never did too much talkin’ anyway
so don’t think twice, it’s all right

It ain’t no use in callin’ out my name, gal
like you never did before
it ain’t no use in callin’ out my name, gal
I can’t hear you anymore
I’m a-thinkin’ and a-wond’rin’ all the way down the road
I once loved a woman, a child I’m told
I give her my heart but she wanted my soul
but don’t think twice, it’s all right

I’m walkin’ down that long, lonesome road, babe
where I’m bound, I can’t tell
but goodbye’s too good a word, gal
so I’ll just say fare thee well
I ain’t sayin’ you treated me unkind
you could have done better but I don’t mind
you just kinda wasted my precious time
but don’t think twice, it’s all right”.

—————————————————-


Traduzione.

“Non serve a niente stare seduta
e chiederti perché
se non lo sai ancora
non serve a niente stare seduta
e chiederti perché
non servirà a niente lo stesso
quando il tuo gallo canterà
all’inizio dell’alba
guarda dalla finestra
io non ci sarò più
tu sei il motivo
per cui devo partire
ma non credere che vada bene così

E non serve a niente
accendere la luce
quella luce non l’ho mai conosciuta
e non serve a niente
accendere la luce
sono sul lato buio della strada
ma vorrei ci fosse qualcosa
che tu facessi o dicessi
per cercare di farmi cambiare idea e restare
non abbiamo mai parlato troppo noi due
ma non pensarci troppo

E allora non serve a niente
gridare il mio nome
come non hai mai fatto prima
non serve a niente
gridare il mio nome
adesso non posso più sentire
sto pensando di andarmene
di camminare lungo la strada
un tempo ho amato una donna
una bambina mi dicono
le avrei dato il mio cuore
ma lei voleva la mia anima
ma non pensarci troppo

Ciao dolcezza
dove sono diretto non posso dirlo
arrivederci è una parola troppo bella
così ti dirò semplicemente addio
non sto dicendo che mi hai trattato male
avresti potuto fare meglio
ma non m’importa
hai solo sprecato il mio tempo prezioso
ma non pensarci troppo”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd e Maurizio Goldoni)

—————————————————-

Bob Dylan, Don’t think twice, it’s alright – 3:40
(Bob Dylan)
Album: The Freewheelin’ Bob Dylan (1963)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di Bob Dylan.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Don’t Think Twice, It’s All Right è il titolo di un brano musicale del 1962 scritto ed interpretato da Bob Dylan, incluso per la prima volta nell’album The Freewheelin’ Bob Dylan nel 1963. Considerata uno dei brani più celebri del primo Dylan, la canzone è stata inclusa in molte compilation, raccolte e greatest hits del musicista, inclusi i dischi Bob Dylan’s Greatest Hits Vol. II (1971), The Best of Bob Dylan, Vol. 1 (1997) e The Essential Bob Dylan (2000). Un’altra versione del brano, registrata come demo da Dylan nel 1963 per il suo editore musicale dell’epoca, la M. Witmark & Sons, è stata successivamente pubblicata negli album: Vol. 7: No Direction Home: The Soundtrack (2005) e Vol. 9 – The Witmark Demos: 1962–1964 (2010). In aggiunta, versioni dal vivo sono state pubblicate in Before the Flood (1974), Bob Dylan at Budokan (1978), The Bootleg Series Vol. 6: Bob Dylan Live 1964, Concert at Philharmonic Hall (2004) e Live at The Gaslight 1962 (2005).
Il brano, dalle spiccate sonorità country, venne scritto circa nel periodo in cui la fidanzata di allora di Dylan, Suze Rotolo, prolungò a tempo indeterminato la sua permanenza in Italia. La saltellante e gioiosa melodia del pezzo è basata su quella di un brano del folksinger Paul Clayton. Oltre alla melodia, anche un paio di strofe furono prese di peso da Dylan dal brano Who’s Goin’ to Buy You Ribbons When I’m Gone? di Clayton che aveva inciso la canzone nel 1960, due anni prima della composizione ufficiale di Don’t Think Twice. Le strofe prese “parola per parola” o leggermente modificate da Dylan sono: «T’ain’t no use to sit and wonder why, darlin’», e, «So I’m walkin’ down that long, lonesome road». C’è comunque da dire che Clayton aveva a sua volta basato la sua composizione sulla vecchia ballata popolare di pubblico dominio Who’s Gonna Buy Your Chickens When I’m Gone.

(Wikipedia, voce Don’t Think Twice, It’s All Right)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-