—————————————————-

“La casa sua
il signore di Baux
l’ha costruita sui sassi
la casa sua
il signore di Baux
l’ha costruita sui sassi

Passi di mille cavalieri
segnano i suoi sentieri
vegliano dall’alto
nella notte gelidi
i suoi pensieri

La casa sua
il signore di Baux
l’ha costruita sui sassi
gemon nel sonno
i suoi cani
sognando della caccia
siede a banchetto
la sua dama
lo sguardo assorto

Fuoco e calore
nelle tue sale
danze colori e allegria
canti e rumori
suoni di risa
nella tua casa
signore di Baux

La casa sua
il signore di Baux
l’ha costruita sui sassi
e ancora lei rimane là
e guarda passare gli anni
voli di uccelli
verso il mare



L’ombra dei suoi pensieri
ha imbiancato le sue sale
il vento salato
fuoco e calore
nelle sue sale
danze colori allegria
canti e rumori suoni di risa
nella tua casa
signore di Baux

La casa sua
il signore di Baux
l’ha costruita sui sassi
La casa sua
il signore di Baux
l’ha costruita sui sassi”.

—————————————————-

Angelo Branduardi, La lepre nella luna – 5:02
(Angelo Branduardi, Luisa Zappa)
Album: Cogli la prima mela (1979)
Album: Concerto (1980, live)
Album: Camminando camminando (1996, live)
Album: Il mondo di Angelo Branduardi (1982, raccolta)
Album: Collezione (1986, raccolta)
Album: Confessioni di un malandrino. Il meglio di Angelo Branduardi (1991, raccolta)
Album: Best Of (1992, raccolta)
Album: The Platinum Collection (2005, raccolta, live)
Album: Angelo Branduardi DOC (2006, raccolta, live)
Singolo: “Il signore di Baux / La strega” (1979)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Angelo Branduardi.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

““La casa sua il signore di Baux l’ha costruita sui sassi …” così recita il primo verso della canzone che il menestrello della musica italiana, Angelo Branduardi, ha dedicato alla celebre famiglia di feudatari d’oltralpe. Il cantautore ha dichiarato, in un’intervista, di essersi ispirato ad un’antica leggenda provenzale secondo la quale gli abitanti del castello appartenuto alla famiglia Des Baux sarebbero scomparsi, in una notte, senza lasciare traccia alcuna. Svaniti nel nulla. Nella canzone, Branduardi immagina di sentire ancora, tra i ruderi, le voci e i suoni che un tempo sicuramente riecheggiavano tra le mura del castello, fino al giorno della strana sparizione della corte e del suo signore. I signori di Baux portavano il nome dell’omonima località di origine della bassa Provenza, nelle Alpilles francesi, dove i resti del loro castello sono ancora visibili e ricordano un po’, con le dovute proporzioni, quelli della nostrana Rocca Calascio. Essi riuscirono, attraverso giochi politici, matrimoni e alleanze strategiche, ad allargare i loro domini su gran parte dell’Europa tardo medievale. In Italia giunsero al seguito di Carlo d’Angiò (Bertrand Des Baux partecipò probabilmente alla battaglia di Tagliacozzo del 1268) e da lui ottennero diversi territori in feudo nel Regno di Napoli, italianizzando il nome in Del Balzo. Si insediarono anche in Abruzzo. Nel paese di Pescina si trova la torre quadrangolare dei Del Balzo, che si erge su rocce vertiginose e che un tempo fu parte di un poderoso castello detto di “Rocca Vecchia”, simbolo visibile della loro grandezza, appartenuto a Ugone Del Balzo (o sarebbe meglio dire Hugues des Baux!)”.

(Fabio Letta, Il signore di Baux, Vivere la Marsica, 13 novembre 2012)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-