—————————————————-

“The hand that wrote this letter sweeps the pillow clean
so rest your head and read a treasured dream
I care for no one else but you
I tear my soul to cease the pain
I think maybe you feel the same, what can we do?

I’m not quite sure what we’re supposed to do
so I’ve been writing just for you

They say your life is going very well
they say you sparkle like a different girl
but something tells me that you hide
when all the world is warm and tired
you cry a little in the dark, well so do I

I’m not quite sure what you’re supposed to say
but I can see it’s not okay

He makes you laugh, he brings you out in style
he treats you well and makes you up real fine
and when he’s strong, he’s strong for you
and when you kiss it’s something new
but did you ever call my name just by mistake?


I’m not quite sure what I’m supposed to do
so I’ll just write some love to you”.

—————————————————-

Traduzione.

“La mano che scrive questa lettera
è la stessa che accarezza e sistema il tuo cuscino
così puoi adagiare la testa
e scivolare in un sogno prezioso
non mi importa altro che di te
strappo la mia anima
per fermare il dolore
io credo che tu senta la stessa cosa
cosa possiamo fare?

Non sono proprio sicuro di cosa dovremmo fare
così scrivo questa lettera per te

Dicono che la tua vita vada avanti bene
dicono che tu risplendi
come se fossi una persona nuova
ma qualcosa mi dice che ti nascondi
mentre il mondo stanco è al caldo
tu piangi nel buio, bè anch’io

Non sono proprio sicuro di sapere cosa dovresti dire
ma capisco che qualcosa non va

Lui ti fa ridere, ti porta fuori in grande stile
lui si prende cura di te e ti fa stare veramente bene
e quando lui è forte, è forte per te
e quando ti bacia è qualcosa di nuovo
ma hai mai pronunciato il mio nome per errore?

Non sono proprio sicuro di sapere cosa dovrei fare
quindi scriverò un po’ d’amore per te”.

(Traduzione a cura di Arianna Russo ed Alessandro Menegaz)

—————————————————-

David Bowie, Letter to Hermione – 2:30
(David Bowie)
Album: Space oddity (1969)

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate alle donne di InfinitiTesti.

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di David Bowie.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“«Una volta scrissi una lettera ad Hermione che non le ho mai spedito… Così l’ho registrata e le ho spedito il disco. » (David Bowie, 1969). Definita “lamentosa e prosaica” dal biografo Marc Spitz, la canzone forse più intima dell’album è quella direttamente indirizzata alla ex compagna. Letter to Hermione richiama il folk rock di Donovan e segue una linea narrativa epistolare alla quale contribuisce l’assenza dello standard tipico della canzone d’amore, con lunghe frasi tortuose anziché brevi motivi melodici. La versione del demo acustico registrato in primavera con il chitarrista John Hutchinson era simile al brano finito, anche se la scarsa e graffiante qualità sonora unita alla voce tenera e imbarazzata di David favorivano un senso di realtà che non venne mantenuto nella traccia dell’album, cantata in uno stile più affettato e con un tono accuratamente abbandonato e malinconico. Nella fase del demo, inoltre, Bowie era più enigmatico riguardo alla destinataria e aveva chiamato la canzone I’m Not Quite.
Nel 2000, nel corso del documentario Golden Years trasmesso dalla BBC su Radio 2, il cantante rivelava di aver fatto una stupefacente scoperta a proposito di Hermione: «aveva ripreso a scrivermi circa due o tre mesi dopo, questa è la cosa straordinaria. Lo avevo completamente rimosso dalla mia mente». Cover di Letter to Hermione sono state eseguite dagli Human Drama in Pin-Ups del 1993 (da non confondersi con il “quasi” omonimo Pin Ups dello stesso Bowie) e da Robert Glasper in Black Radio del 2012″.

(Wikipedia, voce Space Oddity)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Alessandro Menegaz
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-