—————————————————-

“In America lo sai che i coccodrilli
vengon fuori dalla doccia
e che le informazioni meteo
sono prese pari pari dalla Bibbia
non dirmi che non ci sei stata mai
che non vorresti esserci nata mai
che preferisci rimanere solo qua
nella provincia denuclearizzata
a sei chilometri di curve dalla vita
e dire a tutti che sto bene
sto benissimo a sapere
che voi state bene insieme
quando vi vedete

L’amicizia che non passerà mai
mi sento male a un osso per l’umidità ahi
avevo voglia di prestarti qualche cosa
o solamente di riuscire a fare tardi
con la scusa di parlarti
e di toccarti e di salvarti

Com’è rosso il pomodoro se lo schiacci
contro il muro o sulla pancia
sono Dracula in azione sotto il sole
e col sudore sulla guancia
una metafora come si fa
mi viene una poesia o la verità
ti fermeresti per la scena
ancora un po’ che ti riprendo

Ma dove sei finita
a dare l’acqua con il tubo
alla tua ortica
vieni subito a vedere
lascia crescere le pere
c’è un tramonto giapponese
sopra quel paese
l’amicizia che non passerà mai
mi sento male a un osso per l’umidità ahi
avevo voglia di prestarti qualche cosa
o solamente di riuscire a fare tardi
con la scusa di parlarti
e di toccarti e di salvarti

E spunta il nuovo fiore
l’agente immobiliare
come lo volevi tu
ma se cancelli il mio ricordo
succede che son morto
vedi non esisto più


Coprendo il buco non parlo
ma vibro come un tarlo
dopo non finisco più
non c’è confine di proprietà
se ci si ruba la libertà
non c’è confine di proprietà
la carriola dove va

In America lo sai che i coccodrilli
vengon fuori dalla doccia
e che le informazioni meteo
sono prese pari pari dalla Bibbia
non dirmi che non ci sei stata mai
che non vorresti esserci nata mai
che preferisci rimanere solo qua
nella provincia denuclearizzata
a sei chilometri di curve dalla vita
e dire a tutti che sto bene
sto benissimo a sapere
che voi state bene insieme
quando vi vedete

L’amicizia che non passerà mai
mi sento male a un osso per l’umidità ahi
avevo voglia di prestarti qualche cosa
o solamente di riuscire a fare tardi
con la scusa di parlarti e di toccarti

Coprendo il buco non parlo
ma vibro come un tarlo
dopo non finisco più
non c’è confine di proprietà
se ci si ruba la libertà
non c’è confine di proprietà
la carriola dove va”.

—————————————————-

Samuele Bersani, Coccodrilli – 4:05
(Samuele Bersani)
Album: Samuele Bersani (1997)
Album: Che vita! Il meglio di Samuele Bersani (2002, raccolta)

Brano inserito nella rassegna Lo zoo di InfinitiTesti – Le canzoni dedicate agli animali.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-