“Os loucos estão certos
os certos estão fartos
os fartos são modernos com os pés no chão

Os sogros estão pobres
os pobres estão mortos
os mortos são vivos em preservação

O bairro está cheio
as cheias estão à porta
o António das chamuças mudou de canal

Os loucos estão certos
é preciso ouvi-los
foram avisados não nos querem mal

Os loucos estão parvos
os parvos estão no trono
o trono que era bênção fez-se maldição

Os trilhos estão cruzados
a fome aí à espera
o tio veio ao casório para insultar o irmão


Os padres comem putos
os putos comem ratos
na igreja de São Torpes hoje há bacanal

Os loucos estão certos
é preciso ouvi-los
foram avisados não nos querem mal

Ai, ai, ai
já que a gente se habitua ao ai
ai, ai, ai
já que a borga continua
já que o ritmo não recua
seja o filho avô do pai

Os loucos estão certos
os certos estão fartos
os fartos são modernos com os pés no chão

Os trilhos estão cruzados
a fome aí à espera
o tio veio ao casório para insultar o irmão

Os padres comem putos
os putos comem ratos
na igreja de São Torpes hoje há bacanal

Os loucos estão certos
é preciso ouvi-los
foram avisados não nos querem mal

Ai, ai, ai
já que a gente se habitua ao ai
ai, ai, ai
já que a borga continua
já que o ritmo não recua
seja o filho avô do pai”.

—————————————————-

Traduzione.

“I pazzi sono nel giusto
i giusti sono soddisfatti
i soddisfatti sono moderni con i piedi per terra

I suoceri sono poveri
i poveri sono morti
i morti sono vivi preservati

Il quartiere è pieno
le piene sono alla porta
António polpetta ha cambiato canale

I pazzi hanno ragione
è necessario ascoltarli
foste avvisati, non ci vogliono male

I pazzi sono tonti
i tonti sono sul trono
il trono che era benedizione
divenne maledizione

I binari sono incrociati
la fame è lì che aspetta
lo zio è venuto al matrimonio
per insultare il fratello

I preti mangiano infuriati
gli infuriati mangiano topi
nella chiesa di San Torpes
oggi c’è un baccanale

I pazzi hanno ragione
è necessario ascoltarli
foste avvisati, non ci vogliono male

Ahi, ahi, ahi
già che la gente si abitua all’ahi
ahi, ahi, ahi
già che il casino continua
già che il ritmo non si placa
sia il figlio il nonno del padre

I pazzi sono nel giusto
i giusti sono soddisfatti
i soddisfatti sono moderni
con i piedi per terra

I binari sono incrociati
la fame è lì che aspetta
lo zio è venuto al matrimonio
per insultare il fratello

I preti mangiano infuriati
gli infuriati mangiano topi
nella chiesa di San Torpes
oggi c’è un baccanale

I pazzi hanno ragione
è necessario ascoltarli
foste avvisati, non ci vogliono male

Ahi, ahi, ahi
già che la gente si abitua all’ahi
ahi, ahi, ahi
già che il casino continua
già che il ritmo non si placa
sia il figlio il nonno del padre”.

(Traduzione a cura di Giuliano Lotti)

—————————————————-

Diabo na Cruz, Os loucos estão certos – 2:53
Album: Virou! (2009)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-