—————————————————-

“You’re a good soldier
choosing your battles
pick yourself up
and dust yourself off
get back in the saddle

You’re on the front line
everyone’s watching
you know it’s serious
we’re getting closer
this isn’t over

The pressure’s on, you feel it
but you got it all, believe it
when you fall, get up, oh oh
and if you fall, get up, eh eh

Tsamina mina zangalewa
cause this is Africa
tsamina mina eh eh
waka waka eh eh
tsamina mina zangalewa
this time for Africa

Listen to your god
this is our motto
your time to shine
don’t wait in line
y vamos por todo
people are raising their expectations
go on and feel it
this is your moment
no hesitation


Today’s your day, I feel it
you paved the way, believe it
if you get down
get up oh, oh
when you get down
get up eh, eh

Tsamina mina zangalewa
this time for Africa
tsamina mina eh eh
waka waka eh eh
tsamina mina zangalewa
anawa aa
tsamina mina eh eh
waka waka eh eh
tsamina mina zangalewa
this time for Africa”.

—————————————————-

Traduzione.

“Sei un buon soldato
scegli le tue battaglie
ti dai da fare
e ti pulisci dalla polvere
torni in sella
sei in prima linea
tutti guardano
sai che è una cosa seria
ci stiamo avvicinando
non è finita

La pressione si fa sentire, la senti
ma tu hai ottenuto tutto, credici
quando cadi, rialzati
e se cadi, rialzati
Tsamina mina zangalewa
questa è l’Africa
Tsamina mina
Waka waka
Tsamina mina zangalewa
questa volta per l’Africa

Ascolta il tuo Dio
questo è il tuo motto
è il tuo momento per splendere
non aspettare in fila
y vamos por todo
le persone stanno alzando le loro aspettative
continua e sentirai
questo è il tuo momento
non esitare

Oggi è il tuo giorno, lo sento
ti sei aperto la strada, credici
se cadi, rialzati
quando cadi, rialzati

Tsamina mina zangalewa
questa volta per l’Africa
Tsamina mina
Waka waka
Tsamina mina zangalewa
Anawa aa
Tsamina mina
Waka waka
Tsamina mina zangalewa
questa volta per l’Africa”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

Shakira (feat. Freshlyground), Waka Waka (This time for Africa) – 3:22
(John Hill, Golden Sounds, Shakira)
Album: She wolf (2009, riedizione)
Album: Sale el sol (2010, K-Mix version)
Album: Listen Up! The Official 2010 FIFA World Cup Album (2010, AA.VV.)
Singolo: Waka Waka (This time for Africa) (2010)

Inno ufficiale dei Mondiali di calcio Fifa – Sudafrica 2010.

Brano inserito nella rassegna I luoghi del cuore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Parodie.

1. Elio e le Storie TeseBunga Bunga (2010, testo)

—————————————————-

Citazioni.

Waka Waka (This Time for Africa) (letteralmente significa “cammina cammina”) è una canzone interpretata dalla cantante colombiana Shakira con il gruppo sudafricano Freshlyground, scelta come inno ufficiale dei mondiali di calcio FIFA 2010, che si sono svolti in Sudafrica. Il brano è stato scritto dalla stessa Shakira e da John Hill basandosi sulla canzone camerunense Zangalewa, da cui è stato ripreso quasi interamente il ritornello. La canzone è scaricabile a partire dall’11 maggio 2010 ed è inclusa nella compilation ufficiale dai mondiali Listen Up! The Official 2010 FIFA World Cup Album, pubblicata il 31 maggio dalla Sony Music Entertainment. Il brano è poi stato inserito nella riedizione dell’album del 2009 She Wolf e in versione K-Mix nel nuovo album Sale el sol.
La canzone ha raggiunto la prima posizione nella classifica italiana, mantenendola per 16 settimane consecutive e diventando così il brano di maggior successo nella classifica dei download digitali della FIMI e il brano più venduto in Italia nel 2010. Anche a livello mondiale il singolo ha riscosso un grande successo: è arrivato alla prima posizione delle classifiche in 19 nazioni. È inoltre il singolo ufficiale dei mondiali di calcio che ha venduto di più e più velocemente nell’era della musica digitale. Il brano, grazie alla straordinaria popolarità raggiunta con i mondiali di calcio, alla semplicità del testo e al ritmo africano, è diventato il tormentone dell’estate 2010. Nei primi sei mesi del 2012, il singolo ha continuato a vendere negli Stati Uniti, vendendo 143.000 copie.
La canzone, inno ufficiale dei mondiali FIFA 2010, è basata sulla canzone in lingua camerunense del 1986 Zangalewa del gruppo Golden Sounds. È stata suonata con strumenti Afro-Colombiani e con chitarre sudafricane. Waka Waka risale alla seconda guerra mondiale ed è il ritornello di un canto popolare diffuso tra i militari camerunensi. Shakira ha dichiarato di essere onorata che la canzone sia stata scelta come inno dei mondiali. Il 22 gennaio 2011 Waka Waka è stata premiata agli NRJ Music Awards 2011 come Canzone internazionale dell’anno superando Love the Way You Lie, California Gurls e Bad Romance; nella stessa serata Shakira ha vinto anche il premio come Artista internazionale dell’anno, superando Katy Perry, Rihanna e Lady Gaga
La première del video è avvenuta il 6 giugno 2010. Shakira ha dichiarato che sarà disponibile anche una versione 3-D. Nel video appaiono i calciatori: Fabio Grosso, Lionel Messi, Dani Alves, Rafael Márquez, Gerard Pique, Pedro Rodríguez Ledesma, Sinisa Mihajlovic, Jens Jeremies, Taribo West, Carlos Kameni, Samuel Eto’o, Josip Šimunić, Park Ji-Sung, Yoo Sang-Chul, Paul Robinson, Roberto Baggio, Hasan Şaş, Pelé, Diego Armando Maradona, Miroslav Klose, Zinedine Zidane, Fabien Barthez, Thierry Henry, Patrick Vieira, Gennaro Gattuso, Steven Gerrard, Ronaldo, Roberto Carlos, Denilson, Gilberto Silva, Cristiano Ronaldo, David Beckham, El Hadji Diouf, Claudio Taffarel, Hernan Crespo. Il video inizia con il calcio di rigore battuto da Fabio Grosso che portò l’Italia alla vittoria dei mondiali nel 2006. Alle scene dei calciatori si alternano le immagini della cantante vestita con un top arancione e una gonna nera di piume che balla insieme al gruppo. Nel video è presente anche la scena del rigore sbagliato da Roberto Baggio nel 1994 che consegnò la vittoria del mondiale nelle mani del Brasile. Il video (nella sua versione inglese) è stato il più visto su YouTube nel mese di giugno, con circa 138 milioni di visualizzazioni. L’8 febbraio 2011 il video ha raggiunto quota 452 milioni di visualizzazioni, che ne fanno il terzo video musicale più visto di tutti i tempi. A dicembre 2012, il video ha superato le 500 milioni di visualizzazioni, risultando il sesto video più visto del sito. Il 6 ottobre 2015 il video conta 930 milioni di visualizzazioni diventando il dodicesimo video più visto della piattaforma Vevo. È uno dei video che ha ottenuto la certificazione Vevo.
I sudafricani hanno criticato il fatto che la canzone ufficiale non fosse interpretata da un artista locale, ritenendo che Shakira non rappresenti il loro paese. Anche la presenza alla cerimonia di molti artisti stranieri (soprattutto statunitensi) come i Black Eyed Peas, Alicia Keys e John Legend al posto di musicisti locali, è stata oggetto di critiche. Shakira rispose a questa critica dicendo che «i mondiali sono un evento globale che connette i paesi, le religioni e le condizioni in un’unica passione. Sono un evento capace di unire e integrare, e questo è l’argomento di questa canzone». Shakira ha motivato così il perché la canzone risenta di elementi non solo della cultura colombiana, tipici della cantante, ma anche della cultura afro-caraibica.
Robert Copsey di Digital Spy ha assegnato al brano tre stelle su cinque e ha scritto: «Shakira canta sulle parti più saltellanti e ritmiche come una bambina ben nutrita. Per fortuna Waka Waka ha anche un ritornello giocosamente orecchiabile preso da un’antica melodia camerunense, e vari momenti hip-hop. Grazie a ciò, la canzone non andrà mai a scomparire completamente nel retrobottega di una festa di paese». Inoltre, nel 1982, il gruppo femminile Las Chicas del Can aveva già eseguito il brano musicale El negro no puede, il cui ritornello era identico al brano di Shakira, e sono state diffuse in rete diverse false informazioni che avrebbero visto Shakira accusata di plagio. Tuttavia il compositore del brano, Wilfrido Vargas, ha smentito la presunta accusa di plagio rivolta alla cantante colombiana e la conseguente richiesta di risarcimento stimata attorno agli 11 milioni di dollari”.
Shakira ha interpretato anche una versione del brano in spagnolo, intitolata Waka Waka (Esto es Africa), pubblicata nei paesi ispanici. Nel disco di Shakira Sale el sol, pubblicato nell’ottobre del 2010, la canzone è stata inserita con l’arrangiamento denominato K-Mix, nelle sue versioni in lingua spagnola e in lingua inglese. Sempre nel 2010 il gruppo Elio e le Storie Tese ha fatto una parodia della canzone, intitolata “Bunga Bunga“, per criticare in maniera ironica alcuni comportamenti dell’ex Presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi riguardanti il “caso Ruby”. Una particolare versione del brano che miscela le parti del Waka Waka di Shakira con quelle dell’originale Zangalewa è stata scelta come colonna sonora del cinepanettone di Christian De SicaNatale in Sudafrica“.
Shakira e i Freshlyground hanno eseguito la canzone nel concerto di inaugurazione dei mondiali il 10 giugno a Soweto, nella cerimonia inaugurale l’11 giugno nel Soccer City Stadium di Johannesburg in Sudafrica e nella cerimonia finale dell’11 luglio, due ore prima della finale. Si è esibita inoltre anche agli NRJ Music Awards 2011″.

(Wikipedia, voce Waka Waka (This Time for Africa))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-