—————————————————-

“Carichi i treni che dall’Albania
portano tanti stranieri in Siberia
tappeti antichi, mercanti indiani
mettono su case tra Russia e Cina
strade dell’Est

Spinto dai turchi e dagli iracheni
qui fece campo Mustafà Mullah Barzani
strade dell’Est d’immensi orizzonti
città nascoste di lingua persiana
da qui la fine

Dicono storie di principesse
chiuse in castelli per troppa bellezza
fiori di loto, giardini stupendi
e Leningrado oggi

Di notte ancora ti può capitare
di udire suoni di armonium sfiatati
e vecchi curdi che da mille anni
offrono il petto a novene
strade dell’est”.

—————————————————-


Franco Battiato, Strade dell’est – 4:18
(Franco Battiato)
Album: L’era del cinghiale bianco (1979)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Franco Battiato.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-