“De manhã cedinho
eu salto do ninho e vou p’rá paragem
de bandolete, à espera do sete
mas não pela viagem
eu bem que não queria
mas um certo dia, vi-o passar
e o meu peito céptico
por um pica de eléctrico voltou a sonhar

A cada repique
que soa do clique da aquele alicate
de um modo frenético
o peito é céptico toca a rebate
se o trem descarrila
o povo refila e eu fico no sino
pois um mero trajecto
no meu caso concreto, é já o destino

Ninguém acredita no estado em que fica o meu coração
quando o sete me apanha
até acho que a senha me salta da mão
pois na carreira desta vida vã
mais nada me dá a pica que o pica do sete me dá

Que triste fadário
e que itinerário tão infeliz
traçar meu horário
com o de um funcionário de um trem da carris
se eu lhe perguntasse
se tem livre passe para o peito de alguém
vá-se lá saber
talvez eu lhe oblitere o peito também

Ninguém acredita no estado em que fica o meu coração
quando o sete me apanha
até acho que a senha me salta da mão
pois na carreira desta vida vã
mais nada me dá a pica que o pica do sete me dá”.

—————————————————-


Traduzione.

“Al mattino presto
salto dal nido e vado alla fermata
col mio cerchietto per capelli
e aspetto il sette
ma non per il percorso in sé
io proprio non lo farei
ma un giorno, l’ho visto passare
e il mio cuore scettico
per un bigliettaio del tram è tornato a sognare

A ogni foratura
che risuona dal clic di quella pinza
in modo frenetico
il cuore scettico batte all’impazzata
e se il tram deraglia
la gente si adira e io resto tranquilla
perché un mero percorso
nel mio caso concreto, è già la mia meta

Nessuno può credere
in che stato si trova il mio cuore
quando il sette mi prende
mi sa che il biglietto mi salta dalla mano
perché nella corsa di questa vita vana
niente mi da quella scossa
che la foratura del sette mi dà (1)

Che triste destino
e che itinerario infelice
combinare il mio orario
con quello di un funzionario di un tram
se io gli chiedessi
se per il cuore di qualcuno l’entrata è libera
vai a sapere
forse anche io potrei obliterargli il cuore

Nessuno può credere
in che stato si trova il mio cuore
quando il sette mi prende
mi sa che il biglietto mi salta dalla mano
perché nella corsa di questa vita vana
niente mi da quella scossa
che la foratura del sette mi dà”.

(Traduzione a cura di Giuliano Lotti)

—————————————————-

Note.

(1) In portoghese “dar pica” ha anche il significato di “causare desiderio sessuale”.

—————————————————-

António Zambujo (feat. Miguel Araújo), Pica do 7 – 4:43
(Miguel Araújo)
Album: Rua da Emenda (2014)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Riferimenti.

Pica do 7 è stata premiata dalla rivista Caras con il “Globo d’oro” quale miglior canzone portoghese del 2014.

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-