—————————————————-

“I have seen peace, I have seen pain
resting on the shoulders of your name
do you see the truth through all their lies?
Do you see the world through troubled eyes?
And if you want to talk about it anymore
lie here on the floor and cry on my shoulder
I’m a friend.

I have seen birth, I have seen death
lived to see a lover’s final breath
do you see my guilt? Should I feel a fright?
Is the fire of hesitation burning bright?
And if you want to talk about it once again
on you I depend, I’ll cry on your shoulder
you’re a friend.

You and I have lived through many things
I’ll hold on to your heart
I wouldn’t cry for anything
but don’t go tearing your life apart.

I have seen fear, I have seen faith
seen the look of anger on your face
and if you want to talk about what will be
come and sit with me
and cry on my shoulder
I’m a friend

And if you want to talk about it anymore
lie here on the floor and cry on my shoulder
once again, cry on my shoulder
I’m a friend”.


—————————————————-

Traduzione.

“Ho visto la pace, ho visto il dolore
riposandomi sulle spalle del tuo nome
riesci a vedere la verità
attraverso tutte le loro bugie?
Riesci a vedere il mondo
attraverso quegli occhi afflitti?
E se tu vuoi parlarne ancora
siediti qui sul pavimento
e piangi sulla mia spalla
sono un amico.

Ho visto la nascita, ho visto la morte
ho vissuto per vedere
l’ultimo respiro di una persona amata
vedi la mia colpa?
Dovrei provare spavento?
Forse il fuoco dell’esitazione
sta bruciando vivacemente?
E se vuoi parlarne di nuovo
io dipendo da te
piangerò sulla tua spalla
tu sei un amico.

Tu ed io ne abbiamo viste tante insieme
mi aggrapperò al tuo cuore
non piangerei per qualsiasi cosa
ma non fare a pezzi la tua vita.

Ho visto la paura, ho visto la fede
ho visto un’espressione di terrore sul tuo volto
e se vuoi parlare di ciò che avverrà
vieni e siediti con me e piangi sulla mia spalla
sono un amico.

E se vuoi parlare di ciò che avverrà
siediti qui sul pavimento
e piangi sulla mia spalla
una volta ancora
piangi sulla mia spalla
sono un amico”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

James Blunt, Cry – 4:06
(James Blunt, Sacha Skarbek)
Album: Back to Bedlam (2004)
Album: Chasing Time: The Bedlam Sessions (2006, live)
EP: Monkey On My Shoulder EP (2006, demo)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di James Blunt.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Giulia Red
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-