—————————————————-

“I believe that you heard your master sing
when I was sick in bed
I suppose that he told you everything
that I keep locked away in my head
your master took you travelling
well at least that’s what you said
and now do you come back to bring
your prisoner wine and bread?

You met him at some temple, where
they take your clothes at the door
he was just a numberless man in a chair
who’d just come back from the war
and you wrap up his tired face in your hair
and he hands you the apple core
then he touches your lips now so suddenly bare
of all the kisses we put on some time before.

And he gave you a German Shepherd to walk
with a collar of leather and nails
and he never once made you explain or talk
about all of the little details
such as who had a word and who had a rock
and who had you through the mails
now your love is a secret all over the block
and it never stops not even when your master fails.

And he took you up in his aeroplane
which he flew without any hands
and you cruised above the ribbons of rain
that drove the crowd from the stands
then he killed the lights in a lonely Lane
and, an ape with angel glands
erased the final wisps of pain
with the music of rubber bands.

And now I hear your master sing
you kneel for him to come
his body is a golden string
that your body is hanging from
his body is a golden string
my body has grown numb
oh now you hear your master sing
your shirt is all undone.

And will you kneel beside this bed
that we polished so long ago
before your master chose instead
to make my bed of snow?
Your eyes are wild and your knuckles are red
and you’re speaking far too low
no, I can’t make out what your master said
before he made you go.

Then I think you’re playing far too rough
for a lady who’s been to the moon
I’ve lain by this window long enough
to get used to an empty room
and your love is some dust in an old man’s cough
who is tapping his foot to a tune
and your thighs are a ruin, you want too much
let’s say you came back some time too soon.

I loved your master perfectly
I taught him all that he knew
he was starving in some deep mystery
like a man who is sure what is true
and I sent you to him with my guarantee
I could teach him something new
and I taught him how you would long for me
no matter what he said no matter what you’d do.

I believe that you heard your master sing
while I was sick in bed
I’m sure that he told you everything
I must keep locked away in my head
your master took you travelling
well at least that’s what you said
and now do you come back to bring
your prisoner wine and bread?”.

—————————————————-

Traduzione.

“Credo tu abbia sentito il tuo maestro cantare
quando ero a letto malato
suppongo che ti abbia raccontato tutto
ciò che tengo chiuso nella mia testa
il tuo padrone ti ha fatto viaggiare
almeno questo è quello che mi hai detto
ed ora ritorni a portare
pane e vino al tuo prigioniero?

Lo incontrasti in qualche tempio
dove prendono i tuoi abiti alla porta
lui era solo un uomo senza numero ad una cattedra
appena tornato indietro dalla guerra
tu gli avvolgi il volto stanco nei tuoi capelli
e lui ti offre il torsolo della mela
poi ti tocca le labbra ora così improvvisamente nude
di tutti i baci che eravamo soliti darti.

E ti diede un pastore tedesco per camminare
con un collare di cuoio e chiodi
e mai una volta ti fece spiegare
o parlare di tutti i piccoli dettagli
così come chi aveva una parola
e chi aveva una roccia
e chi aveva te attraverso le lettere
ora il tuo amore è un segreto in tutto il blocco
e non si ferma anche quando il tuo padrone fallisce.

Ed egli ti portò nel suo aereoplano
che guidava senza mani
e tu andasti in crociera sopra le striscie di pioggia
che guidavano la folla dai campi
poi egli uccise le luci in un solitario canale
e, una scimmia con ghiande angeliche
cancellò i ciuffi di dolore
con la musica di bande di gomma.

E ora io ascolto il tuo padrone cantare
tu ti inginocchi al suo arrivo
il suo corpo è un filo d’oro
dal quale il tuo corpo sta ciondolando
il suo corpo è un filo d’oro
il mio corpo crebbe indolenzito
ora tu ascolti il tuo padrone cantare
la tua camicia è tutta disfatta.

E ti inginocchierai accanto a questo letto
che lucidammo tempo fa
prima che il tuo padrone scegliesse invece
di fare il mio letto di neve?
I tuoi occhi sono feroci e le tue nocche sono rosse
e stai parlando molto lentamente.
No, non posso svelarti quello che il tuo padrone disse
prima che ti lasciasse andare.

Penso che tu stia giocando in modo troppo rude
per una signora che è stata sulla luna
io sono stato a questa finestra abbastanza a lungo
per essere abituato ad una stanza vuota
e il tuo amore è della polvere in un vecchio tossito di uomo
che sta battendo con il suo piede un ritmo
e le tue cosce sono una rovina, tu vuoi troppo
lasciami dire che tornasti qualche volta troppo presto.

Io amavo il tuo padrone perfettamente
gli insegnai tutto ciò che sapeva
lui languiva in qualche profondo mistero
come un uomo che è sicuro di cosa è vero
e io ti mandai da lui con la mia garanzia
io potevo insegnargli qualcosa di nuovo
ed io gli insegnai quanto ti volessi per me
non importa cosa lui disse
non importa cosa tu abbia fatto.

Credo che tu abbia sentito il tuo padrone cantare
mentre io ero a letto malato
sono sicuro che ti ha raccontato tutto
ciò che tengo chiuso nella mia testa
il tuo padrone ti ha portato in viaggio
almeno questo è quello che hai detto
ed ora ritorni a portare
pane e vino al tuo prigioniero?”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

Leonard Cohen, Master song – 5:55
(Leonard Cohen)
Album: Songs of Leonard Cohen (1967)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di Leonard Cohen.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-