—————————————————-

“And who by fire, who by water
who in the sunshine, who in the night time
who by high ordeal, who by common trial
who in your merry merry month of may
who by very slow decay
and who shall I say is calling?

And who in her lonely slip, who by barbiturate
who in these realms of love, who by something blunt
and who by avalanche, who by powder
who for his greed, who for his hunger
and who shall I say is calling?

And who by brave assent, who by accident
who in solitude, who in this mirror
who by his lady’s command, who by his own hand
who in mortal chains, who in power
and who shall I say is calling?”

—————————————————-

Traduzione.

“E chi per il fuoco, chi per acqua
chi sotto il sole, chi nella notte
chi per giudizio divino, chi per comune processo
chi nel tuo festoso mese di maggio
chi per lentissimo declino
e chi devo dire che ha chiamato?

E chi nel suo solitario errore
chi per barbiturici
chi in questi regni d’amore
chi per qualcosa di spuntato
e chi per valanga, chi per polvere
chi per ingordigia, chi per fame
e chi devo dire che ha chiamato?

E chi per coraggioso assenso, chi per caso
chi in solitudine, chi in questo specchio
chi per ordine della sua signora
chi per mano propria
chi in catene mortali, chi al potere
e chi devo dire che ha chiamato?”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

Leonard Cohen, Who by fire – 2:33
(Leonard Cohen)
Album: New skin for the old ceremony (1974)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di Leonard Cohen.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-