—————————————————-

“I wish I was a neutron bomb
for once I could go off
I wish I was a sacrifice
but somehow still lived on
I wish I was a sentimental ornament
you hung on the Christmas tree
I wish I was the star that went on top
I wish I was the evidence
I wish I was the grounds
for 50 million hands upraised
and open toward the sky

I wish I was a sailor
with someone who waited for me
I wish I was as fortunate
as fortunate as me
I wish I was a messenger
and all the news was good
I wish I was the full moon
shining off a Camaro’s hood

I wish I was an alien
at home behind the sun
I wish I was the souvenir
you kept your house key on
I wish I was the pedal brake
that you depended on
I wish I was the verb ‘to trust’
and never let you down

I wish I was a radio song
the one that you turned up
I wish, I wish, I wish, I wish
I guess it never stops”.

—————————————————-

Traduzione.

“Vorrei essere una bomba a neutroni
e per una volta riuscire a esplodere
vorrei essere un sacrificio
ma in qualche modo sopravvivere
vorrei essere un romantico ornamento
che appendi all’albero di Natale
vorrei essere la stella che sta in cima
vorrei essere la prova
vorrei essere la ragione
per cui cinquanta milioni di mani
si sollevano verso il cielo

Vorrei essere un marinaio
che qualcuno sta aspettando
vorrei essere così fortunato
tanto fortunato quanto sono io
vorrei essere un messaggero
e che tutte le notizie fossero buone
vorrei essere la luna
piena che splende sul tettuccio di una Camaro

Vorrei essere un alieno
che vive dietro al sole
vorrei essere il souvenir
che tieni appeso al portachiavi
vorrei essere il pedale del freno
su cui fai affidamento
vorrei essere la parola ‘fiducia’
e non deluderti mai

Vorrei essere una canzone alla radio
per cui alzi il volume
vorrei, vorrei, vorrei, vorrei
immagino che non finirei mai”.

(Traduzione a cura di Arianna Russo)

—————————————————-

Pearl Jam, Wishlist – 3:26
(Eddie Vedder)
Album: Yield (1998)
Singolo: “Wishlist / U / Brain of J. (live)” (1998)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa dei Pearl Jam.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Wishlist è il secondo singolo pubblicato dal quinto album dei Pearl Jam, Yield. La band suonò la canzone al The Late Show with David Letterman per promuovere l’album. È stata inclusa nel greatest hits della band, Rearviewmirror: Greatest Hits 1991-2003. Dal vivo, alla canzone viene aggiunta una parte conclusiva improvvisata, alla quale di solito segue un’altra canzone, come Why Can’t I Touch It dei Buzzcocks. La canzone riguarda il cantante della band, Eddie Vedder, che cerca di realizzare i propri desideri, ma la sua lista si conclude con il verso “I wish I was as fortunate, as fortunate as me” (“Desidero che io sia così fortunato, così fortunato come me”)”.

(Wikipedia, voce Wishlist)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Katy
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-