—————————————————-

“Mamma loves her baby
and daddy loves you too
and the sea may look warm to you babe
and the sky may look blue
but oh babe, oh babe

If you should go skating
on the thin ice of modern life
dragging behind you the silent reproach
of a million tear strained eyes
don’t be surprised, when a crack in the ice
appears under your feet
you slip out of your depth and out of your mind
with your fear flowing out behind you
as you claw the thin ice”.

—————————————————-

Traduzione.

“La mamma ama il suo bimbo
e anche papà ti vuole bene
ed il mare può sembrarti caldo, bimbo
ed il cielo può sembrare blu
ma oh piccolo, oh piccolo



Se vai a pattinare
sul ghiaccio sottile della vita moderna
trascinandoti dietro il silenzioso rimprovero
di un milione di occhi bagnati di lacrime
non stupirti quando una crepa nel ghiaccio
appare sotto i tuoi piedi
perdi l’equilibrio e la mente
con la tua paura che fluisce dietro di te
mentre ti aggrappi al ghiaccio sottile”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

Pink Floyd, The thin ice – 2:28
(Roger Waters – voci di David Gilmour e Roger Waters)
Album: The wall (1979)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa dei Pink Floyd.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

The Thin Ice è una canzone della band inglese Pink Floyd, pubblicata nel 1979. La canzone dura circa 2 minuti e 31 secondi. Il primo suono che si sente è quello di un bambino che piange (iniziato al termine della canzone In the Flesh?), che dura circa sei secondi. Dopo poco entra la voce di David Gilmour, che ha un tono dolce e gentile. Dopo circa 56 secondi la parte cantata da Gilmour termina ed entra la voce di Roger Waters, che ha un tono aspro e cinico. La parte cantata da Waters dura circa 49 secondi, dopodiché comincia un lungo e sonoro assolo di chitarra.
Come le altre canzoni nell’album, The thin ice narra una parte della storia di Pink, il protagonista. In questo brano si narrano i primi anni di vita di Pink, quando non era ancora abbastanza grande per capire cosa fosse successo al padre. Il “ghiaccio sottile” (“thin ice”) rappresenta il breve e delicato periodo d’innocenza che tutte le persone hanno nella vita, prima che comincino a capire ciò che succede nel mondo che li circonda. In particolare il testo del terzo e del quarto verso «Trascinandoti dietro il silenzioso rimprovero / di un milione di occhi bagnati di lacrime» è una metafora che indica come le azioni che vengono fatte nel presente (nel caso di Pink la guerra) influiscano psicologicamente e/o spiritualmente anche sulle generazioni future.
Il video si apre con delle scene di militari in un accampamento che trasportano nell’ospedale del campo alcuni soldati morti o feriti gravemente; nella scena successiva si vedono dei militari in marcia. Lo scenario cambia non appena entra la voce di Waters: viene inquadrata la camera d’albergo in cui alloggia Pink, vuota, e il protagonista che galleggia in una piscina. All’inizio dell’assolo di chitarra Pink comincia a dimenarsi nell’acqua, che lui vede come se fosse sangue. Per alcuni secondi appare la faccia del padre di Pink nello straziante urlo prima del bombardamento in cui muore, poco dopo appare di nuovo, questa volta distorta. Nell’immagine che chiude il video si vede Pink immobile in una piscina di sangue”.

(Wikipedia, voce The Thin Ice)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-