—————————————————-

“Hey lady, you, lady
cursin’ at your life
you’re a discontented mother
and a regimented wife
I’ve no doubt you dream about
the things you’ll never do
but I wish someone had a talk to me
like I wanna talk to you

Oh I’ve been to Georgia and California
and, anywhere I could run
took the hand of a preacher man
and we made love in the sun
but I ran out of places and friendly faces
because I had to be free

I’ve been to paradise,
but I’ve never been to me

Please lady, please, lady
don’t just walk away
‘cause I have this need to tell you
why I’m all alone today
I can see so much of me
still living in your eyes
won’t you share a part of a weary heart
that has lived a million lies

Oh I’ve been to Nice and the isle of Greece
while I sipped champagne on a yacht
I moved like Harlow in Monte Carlo
and showed ‘em what I’ve got
I’ve been undressed by kings
and I’ve seen some things
that a woman ain’t supposed to see

I’ve been to paradise
but I’ve never been to me

Hey, you know what paradise is? It’s a lie
a fantasy we create about people and places
as we’d like them to be
but you know what truth is?
It’s that little baby you’re holding
and it’s that man you fought with this morning
the same one you’re going to make love with tonight
that’s truth, that’s love

Sometimes I’ve been to cryin’ for unborn children
that might have made me complete
but I, I took the sweet life and never knew
I’d be bitter from the sweet
I spent my life exploring the subtle whoring
that cost too much to be free

Hey lady, I’ve been to paradise
but I’ve never been to me

I’ve been to paradise, never been to me
(I’ve been to Georgia and California
and anywhere I could run)
I’ve been to paradise, never been to me
(I’ve been to Nice and the isle of Greece
while I sipped champagne on a yacht)
I’ve been to paradise, never been to me
(I’ve been to cryin’ for unborn children)”.

—————————————————-

Traduzione.

“Ehi signora, sì dico a lei
che maledice la sua vita
è una madre scontenta
ed una moglie sottomessa
non ho dubbi che lei sogni
le cose che non potrà mai fare
ma avrei desiderato che qualcuno mi parlasse
come io voglio parlarle adesso

Sono stata in Georgia e in California
e ovunque potessi andare
ho preso per mano un uomo di fede
e abbiamo fatto l’amore sotto il sole
ma ho esaurito i posti e le facce amiche
solo perché dovevo essere libera

Sono stata in paradiso
ma non sono mai stata me stessa.

Per favore signora, per favore
non se ne vada
perché sento il bisogno di dirle
come mai sono così sola oggi
posso vedere così tanto di me
vivere ancora nei suoi occhi
non vuole condividere un po’ di questo cuore stanco
che ha vissuto un milione di bugie?

Oh, sono stata a Nizza e nelle isole della Grecia
mentre sorseggiavo champagne su uno yacht
mi sono atteggiata ad Harlow a Monte Carlo (1)
e ho mostrato a tutti cosa avevo da offrire
sono stata spogliata da re e ho visto cose
che una donna non dovrebbe vedere

Sono stata in paradiso
ma non sono mai stata me stessa.

Hey, sai cos’è il paradiso? E’ una bugia
una fantasia che creiamo su persone e posti
come noi vorremmo che fossero
ma sa qual è la verità?
E’ quel bimbo che ha in braccio
e quell’uomo col quale ha litigato stamattina
lo stesso col quale farà l’amore stanotte
questa è la verità, questo è amore.

Qualche volta ho pianto
per i bambini che non ho avuto
e che mi avrebbero reso completa
ma io, io ho sempre preso il meglio dalla vita
e non sapevo che l’avrei pagata cara
ho passato la mia vita ad esplorare
il sottile confine della prostituzione
che costa troppo per poter essere libera

Ehi signora, sono stata in paradiso
ma non sono mai stata me stessa.

Sono stata in paradiso, mai stata me stessa
(sono stata in Georgia e in California
e ovunque potessi andare)
sono stata in paradiso, mai stata me stessa
(sono stata a Nizza e nelle isole greche
mentre sorseggiavo champagne su uno yacht)
sono stata in paradiso, mai stata me stessa
(ho pianto per i bambini che non ho avuto)”.

(Traduzione a cura di Peppo Anselmi)

—————————————————-

Note.

(1) Jean Harlow, diva del cinema americano degli anni Trenta.

—————————————————-

Charlene, I’ve never been to me – 3:49
(Ron Miller, Kenneth Hirsch)
Album: Songs of love (1977)
Album: Charlene (1977)
Album: I’ve never been to me (1982)
Singolo: “I’ve never been to me / It’s really nice to be in love again” (1977)
Singolo: “I’ve never been to me / Somewhere in my life” (1982)

Brano inserito nella colonna sonora del film Priscilla – La regina del deserto (1994, tit. orig. The Adventures of Priscilla, Queen of the Desert) diretto da Stephan Elliott, con Terence Stamp e Hugo Weaving.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Versioni.

1. Album 1977 – 3:49
2. Album 1982 – 3:47

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Peppo Anselmi
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-