—————————————————-

“They sentenced me to twenty years of boredom
for trying to change the system from within
I’m coming now, I’m coming to reward them
first we take Manhattan, then we take Berlin

I’m guided by a signal in the heavens
I’m guided by this birthmark on my skin
I’m guided by the beauty of our weapons
first we take Manhattan, then we take Berlin

I’d really like to live beside you, baby
I love your body and your spirit and your clothes
but you see that line there moving through the station?
I told you, I told you, told you, I was one of those

Ah you loved me as a loser
but now you’re worried that I just might win
you know the way to stop me
but you don’t have the discipline
how many nights I prayed for this, to let my work begin
first we take Manhattan, then we take Berlin

I don’t like your fashion business mister
and I don’t like these drugs that keep you thin
I don’t like what happened to my sister
first we take Manhattan, then we take Berlin

I’d really like to live beside you, baby
I love your body and your spirit and your clothes
but you see that line there moving through the station?
I told you, I told you, told you, I was one of those

And I thank you for those items that you sent me
the monkey and the plywood violin
I practiced every night, now I’m ready
first we take Manhattan, then we take Berlin

I’m guided by a signal in the heavens
I’m guided by this birthmark on my skin
I’m guided by the beauty of our weapons
first we take Manhattan, then we take Berlin

Ah remember me, I used to live for music
remember me, I brought your groceries in
well it’s Father’s Day and everybody’s wounded
first we take Manhattan, then we take Berlin”.

—————————————————-

Traduzione.

“Mi hanno condannato a vent’anni di noia
per aver cercato di cambiare il sistema dall’interno
ora sto tornando, vengo a ricompensarli
prima prenderemo Manhattan, poi prenderemo Berlino

Sono guidato da un segno del cielo
sono guidato da questa voglia sulla mia pelle
sono guidato dalla bellezza delle nostre armi
prima prenderemo Manhattan, poi prenderemo Berlino

Mi piacerebbe davvero vivere con te, piccola
amo il tuo corpo e il tuo spirito e i tuoi vestiti
ma vedi quella fila che attraversa la stazione?
Te l’ho detto, te l’ho detto
te l’ho detto che ero uno di loro.

Mi hai amato quand’ero un perdente
ma ora ti preoccupi che possa vincere
sai come fermarmi, ma non hai la disciplina
quante notti ho pregato per questo
per poter cominciare il mio lavoro
prima prenderemo Manhattan, poi prenderemo Berlino

Hey mister, non mi piacciono gli affari che fai con la moda
non mi piacciono queste droghe che ti mantengono snello
non mi piace quello che è successo a mia sorella
prima prenderemo Manhattan, poi prenderemo Berlino

Mi piacerebbe davvero vivere con te, piccola
amo il tuo corpo e il tuo spirito e i tuoi vestiti
ma vedi quella fila che attraversa la stazione?
Te l’ho detto, te l’ho detto
te l’ho detto che ero uno di loro.

E ti ringrazio per le cose che mi hai mandato
la scimmia e il violino di compensato
mi sono esercitato tutte le notti e ora sono pronto
prima prenderemo Manhattan, poi prenderemo Berlino

Sono guidato da un segno del cielo
sono guidato da questa voglia sulla mia pelle
sono guidato dalla bellezza delle nostre armi
prima prenderemo Manhattan, poi prenderemo Berlino

Ah, ti ricordi di me? Un tempo vivevo per la musica
ti ricordi di me? Ti portavo su la spesa
è la Festa del Papà, e sono tutti feriti
prima prenderemo Manhattan, poi prenderemo Berlino”.

—————————————————-

Leonard Cohen, First we take Manhatthan – 6:01
(Leonard Cohen)
Album: I’m your man (1988)

Brano inserito nella rassegna I luoghi del cuore di InfinitiTesti.

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di Leonard Cohen.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Riferimenti.

First We Take Manhattan è una canzone scritta da Leonard Cohen. E’ stata originariamente registrata da Jennifer Warnes nel suo album Famous Blue Raincoat (1987), che consisteva interamente da canzoni scritte da Cohen. La versione di Leonard Cohen uscì nel 1988 con l’album I’m your man.

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-