“Risulta peraltro evidente
anche nel clima della distensione
che un eventuale attacco ai Paesi Arabi
vede l’Italia in prima posizione.

E tutti sanno tutto dell’inizio
ma nessuno può parlare della fine
e questa è la storia dell’aereo perduto
al largo delle coste tunisine.

La fabbrica di vedove volava
a diecimila metri sulla terra siciliana
il pilota controllava l’orizzonte
la visibilità era buona.

Il pilota era un giovane ragazzo americano
ma faceva il soldato a Verona
e dieci chilometri sotto
ginestre e cemento a due passi dal mare

E case popolari costruite sulla sabbia
nient’altro da segnalare
solo la tomba di un giornalista
ancora difficile da ritrovare…

E la fabbrica di vedove volava
sola, come un uccello da rapina
il mare una tavola azzurra ormai
l’Africa era già più vicina

Sul cielo una striscia di neve, bianca
bianca di carta velina…”.

—————————————————-

Francesco De Gregori, Disastro aereo sul Canale di Sicilia – 4:02
(Francesco De Gregori)
Album: Bufalo Bill (1976)

Brano inserito nella rassegna I luoghi del cuore di InfinitiTesti.

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Francesco De Gregori.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Riferimenti.

Non si riesce a risalire ad alcun incidente specifico citato dal brano: il protagonista è un giovane ragazzo americano in volo su un aereo militare (probabilmente un F-104 Lockheed-Martin, soprannominato “la fabbrica delle vedove”) sul canale di Sicilia, ma non risultano particolari storici di quell’episodio. Un riferimento confermato dallo stesso De Gregori, invece, è quello al giornalista Mauro De Mauro (“solo la tomba di un giornalista ancora difficile da ritrovare“), che fu rapito da Cosa Nostra il 16 settembre 1970. Cronista per il quotidiano L’Ora di Palermo, si occupava di inchieste su mafia e affari. Nel 1970 il regista Francesco Rosi gli diede l’incarico di compiere delle ricerche sul caso di Enrico Mattei, il presidente dell’Eni morto nel 1962 con il suo pilota per una “misteriosa” caduta dell’aereo. L’indagine di De Mauro fu particolamente approfondita, andando tanto da confidare agli amici di avere in mano informazioni che “faranno tremare l’Italia”. Il film di Rosi, Il caso Mattei, uscì nel 1972. Mauro De Mauro scomparve nel nulla, e il suo corpo non è stato mai ritrovato.

—————————————————-

Citazioni.

“Su una musica introdotta dal coro delle Baba Yaga, il testo racconta la caduta di un aereo guidato da un soldato americano nel canale di Sicilia, con riferimenti alla vicenda di Mauro De Mauro (“la tomba di un giornalista ancora difficile da ritrovare“)”.

(Wikipedia, voce Bufalo Bill)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-