—————————————————-

“I am sitting in the morning
at the diner on the corner
I am waiting at the counter
for the man to pour the coffee

And he fills it only halfway
and before I even argue
he is looking out the window
at somebody coming in

“It is always nice to see you”
says the man behind the counter
to the woman who has come in
she is shaking her umbrella

And I look the other way
as they are kissing their hellos
and I’m pretending not to see them
and instead I pour the milk

I open up the paper
there’s a story of an actor
who had died while he was drinking
it was no one I had heard of



And I’m turning to the horoscope
and looking for the funnies
when I’m feeling someone watching me
and so I raise my head

There’s a woman on the outside
looking inside, does she see me
no she does not really see me
‘cause she sees her own reflection

And I’m trying not to notice
that she’s hitching up her skirt
and while she’s straightening her stockings
her hair has gotten wet

Oh, this rain, it will continue
through the morning as I’m listening
to the bells of the cathedral
I am thinking of your voice

And of the midnight picnic
once upon a time
before the rain began…

And I finish up my coffee
and it’s time to catch the train”.

—————————————————-

Traduzione.

“Sono seduta di mattina
alla tavola calda all’angolo
sto aspettando al bancone
che l’uomo mi versi il caffè

E mi riempie solo metà bicchiere
e prima ch’io possa ribattere
guarda fuori dalla finestra
qualcuno che sta entrando

“È sempre bello vederti”
dice l’uomo dietro al bancone
alla donna che è appena entrata
lei scuote il suo ombrello

E mi giro dall’altra parte
mentre loro si salutano baciandosi
fingo di non vederli
e invece verso il latte.

Apro il giornale
c’è la storia di un attore
che è morto mentre stava bevendo
era uno che non avevo mai sentito.

Così vado all’oroscopo
e poi cerco le barzellette
quando mi sento osservata
così alzo la testa.

C’è una donna che da fuori
sta guardando dentro, mi vede?
No, non mi vede davvero
perché sta guardando il suo riflesso.

E cerco di non notare
che si sta lisciando la gonna
e mentre si aggiusta i collant
i suoi capelli si stanno bagnando.

Oh, questa pioggia continuerà
tutto il giorno
mentre sento le campane della cattedrale
ripenso alla tua voce…

E al picnic a mezzanotte
tanto tempo fa
prima che iniziasse la pioggia…

Finisco il mio caffè
è ora di prendere il treno”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

Suzanne Vega, Tom’s diner – 2:09
(Suzanne Vega)
Album: Solitude Standing (1987)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di Suzanne Vega.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Tom’s Diner è un singolo della cantautrice statunitense Suzanne Vega, il terzo estratto dal secondo album in studio Solitude Standing e pubblicato nel 1987 dalla A&M Records. La canzone, nella sua versione originale a cappella, ossia per sola voce, è stata impiegata come standard di riferimento per la qualità della compressione MP3. Nel 1990 il duo britannico DNA ha realizzato un remix del brano, pubblicato nel luglio dello stesso anno dalla A&M Records e che ha raggiunto la seconda posizione della classifica britannica dei singoli.
Tom’s Diner è stata reinterpretata e remixata da numerosi altri artisti, come ad esempio i Bingo Players. Molte di queste versioni sono state pubblicate nella raccolta Tom’s Album; tra esse anche una dei R.E.M. pubblicata sotto uno pseudonimo. Nel 2015 Giorgio Moroder e Britney Spears hanno realizzato una propria reinterpretazione del brano, presente nell’album di Moroder Déjà vu. Il 9 ottobre dello stesso anno è stato estratto come quarto singolo dal suddetto album, accompagnato da un lyric video”.

(Wikipedia, voce Tom’s Diner)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-