“Nanninella sotto ‘o sole move
‘e trezze d’oro
se mette a sunà
‘ncoppa a l’evera sta annura
e ‘a paura se ne va

Sona sona
chistu popolo canta ancora
sona sona
chistu popolo canta ancora

Nanninella allucca aret’o muro
mo è sicura
‘a guerra vo fa
vott’o viento e passa ‘n’aquilone
e cuntenta sa fa purtà

Vola vola
chistu popolo crede ancora
vola vola
chistu popolo crede ancora

huè nennè
meglio a murì cantanno
pecchè ‘o popolo cresce
e ‘a musica jesce
‘a dinto ‘e saittelle
addò accumencia ‘a guerra

Nanninella porta ‘o maltiempo
e doje parol’e libertà
chi l’ha vista nun’ha perso ‘o viento
e cuntenta se fa purtà



Vola vola
chistu popolo canta ancora
vola vola
chistu popolo crede ancora

Nanninela scende dinto ‘e vasce
e po’ s’affaccia senza parlà
tene ‘ncullo ‘a forza ‘e ciento facce
e l’addore d’o magnà

Vola vola
chistu popolo crede ancora
sona sona
chistu popolo canta ancora

huè nennè
meglio a murì cantanno
pecchè ‘o popolo cresce
e ‘a musica jesce
‘a dinto ‘e saittelle
addò accumencia ‘a guerra

sona sona
chistu popolo canta ancora
sona sona
chistu popolo canta ancora
vola vola
chistu popolo crede ancora
vola vola
chistu popolo crede ancora”.

—————————————————-

Traduzione.

“Nanninella sotto il sole muove
le trecce d’oro
si mette a suonare
sull’erba se ne sta nuda
e la paura se ne va

Suona suona
questo popolo canta ancora
Suona suona
questo popolo canta ancora

Nanninella grida da dietro il muro
adesso è sicura
vuole fare la guerra
Soffia il vento e passa un aquilone
e felice si fa trasportare

Vola vola
questo popolo crede ancora
vola vola
questo popolo crede ancora

ehi bambina
meglio morire cantando
perché il popolo cresce
e la musica sale
dai tombini
da dove comincia la guerra

Nanninella porta il brutto tempo
e due parole di libertà
chi l’ha vista non ha perso il vento
e felice si fa trasportare

Vola vola
questo popolo crede ancora
vola vola
questo popolo crede ancora

Nanninella scende nei bassi (1)
e poi si affaccia senza parlare
nel culo ha la forza di cento volti
e il profumo del cibo
Vola vola
questo popolo crede ancora
suona suona
questo popolo canta ancora

Huè nennè
meglio morire cantando
perché il popolo cresce
e la musica sale
dai tombini
da dove comincia la guerra

Suona suona
questo popolo canta ancora
suona suona
questo popolo canta ancora
vola vola
questo popolo crede ancora
vola vola
questo popolo crede ancora”.

—————————————————-

(1) Bassi: abitazioni al livello della strada, buie, senza finestre, che si trovano nei vicoli delle zone più vecchie di Napoli.

—————————————————-

Teresa De Sio, Nanninella – 3:31
(Pino Daniele)
Album: Sulla terra sulla luna (1980)

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate alle donne di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-