“Eu desço dessa solidão
espalho coisas sobre
um Chão de Giz
há meros devaneios tolos
a me torturar
fotografias recortadas
em jornais de folhas
amiúde!
Eu vou te jogar
num pano de guardar confetes
eu vou te jogar
num pano de guardar confetes

Disparo balas de canhão
é inútil, pois existe
um grão-vizir
há tantas violetas velhas
sem um colibri
queria usar, quem sabe
uma camisa de força
ou de vênus
mas não vou gozar de nós
apenas um cigarro
nem vou lhe beijar
gastando assim o meu batom

Agora pego
um caminhão na lona
vou a nocaute outra vez
pra sempre fui acorrentado
no seu calcanhar
meus vinte anos de boy
that’s over, baby!
Freud explica

Não vou me sujar
fumando apenas um cigarro
nem vou lhe beijar
gastando assim o meu batom
quanto ao pano dos confetes
já passou meu carnaval
e isso explica porque o sexo
é assunto popular

No mais, estou indo embora!
No mais, estou indo embora!
No mais, estou indo embora!
No mais!”.

—————————————————-



Traduzione.

“Io esco da questa solitudine
getto le cose sopra
un pavimento di gesso
sono mere fantasie stupide
che mi torturano
fotografie ritagliate
da giornali di carta
continuamente!
Io ti butterò
nel cassetto delle cianfrusaglie
io ti butterò
nel cassetto delle cianfrusaglie

Sparo cannonate
ma è inutile, perché c’è
un Gran visir
tante violette in fiore
senza un colibrì
dovrei usare, chissà
una camicia di forza
o di Venere (1)
ma non voglio godere di noi
appena il tempo di una sigaretta
né voglio baciarti
per non sprecare il rossetto

Adesso prendo un passaggio
sul cassone di un camion
sono knock out un’altra volta
sono incatenato per sempre
al tuo calcagno
i miei vent’anni di boy
that’s over, baby!
Freus lo spiega

Non mi sporcherò di nuovo
fumando appena una sigaretta
né ti bacerò
sprecando così il rossetto
quanto al cassetto delle cianfrusaglie
è già finito il mio Carnevale
e questo spiega perché il sesso
è argomento popolare

Mai più, sto andando via!
mai più, sto andando via!
mai più, sto andando via!
mai più!”.

(Traduzione a cura di Giuliano Lotti)

—————————————————-

Note.

(1) Camicia di Venere: sinonimo di preservativo.

—————————————————-

Zé Ramalho, Chão de giz – 4:45
(Zé Ramalho)
Album: Zé Ramalho (1978)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Riferimenti.

Considerata la migliore canzone di Zé Ramalho, stando a quanto riportato dalla stampa brasiliana Chão de Giz nasce da una delusione d’amore sofferta dall’autore in giovane età, quando durante un Carnevale conobbe una donna dell’alta società paraibana, sposata e più anziana di lui (la viola in fiore). Zé Ramalho s’innamorò profondamente, ma per la donna si trattava di una storia senza importanza (“appena il tempo di una sigaretta“, amara descrizione dei brevi incontri finalizzati a un fugace rapporto sessuale), e non si sarebbe mai separata per stare con un ragazzo “senz’arte né parte”, nonostante lui abbia provato di tutto (“Sparo cannonate ma è inutile, perché c’è un Gran visir“, ossia il marito altolocato) per trasformare la relazione clandestina in un legame ufficiale.

(Giuliano Lotti, 9 marzo 2016)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Giuliano Lotti
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-