—————————————————-

“Questa che vado a raccontarvi
è la vera storia di Luigi delle Bicocche
eroe contemporaneo a cui noi tutti
dobbiamo la nostra libertà

Piacere Luigi delle Bicocche
sotto il sole
faccio il muratore
e mi spacco le nocche
da giovane il mio mito
era l’attore Dennis Hopper
che in Easy Rider
girava il mondo
a bordo di un chopper

Invece io passo la notte
in un bar karaoke
se vuoi mi trovi lì
tentato dal videopoker
ma il conto langue
e quella macchina
vuole il mio sangue

Un soggetto perfetto
per Bram Stroker
tu che ne sai
della vita degli operai
io stringo sulle spese
e goodbye macellai
non ho salvadanai
da sceicco del Dubai
e mi verrebbe da devolvere
l’otto per mille a Snai

Io sono pane per gli usurai
ma li respingo
non faccio l’Al Pacino
non mi faccio di pacinko
non gratto non vinco
non trinco nelle sale bingo
man mano mi convinco che io

Sono un eroe
perché lotto tutte le ore
sono un eroe
perché combatto per la pensione
sono un eroe
perché proteggo i miei cari
dalle mani dei sicari dei cravattari
sono un eroe
perché sopravvivo al mestiere
sono un eroe
straordinario tutte le sere
sono un eroe
e te lo faccio vedere
ti mostrerò cosa so fare
col mio super potere

Stipendio dimezzato
o vengo licenziato
a qualunque età
io sono già fuori mercato
fossi un ex SS novantatreenne
lavorerei nello studio del mio avvocato
invece torno a casa distrutto la sera
bocca impastata
come calcestruzzo in una betoniera

Io sono al verde
vado in bianco
ed il mio conto è in rosso
quindi posso rimanere
fedele alla mia bandiera
su vai a vedere nella galera
quanti precari sono passati a malaffari
quando t’affami
ti fai nemici vari

Se non ti chiami Savoia
scorda i domiciliari
finisci nelle mani di strozzini
ti cibi di ciò che trovi
se ti ostini a frugare cestini
né l’Uomo Ragno
né Rocky né Rambo ne affini
farebbero ciò che faccio
per i miei bambini
io sono un eroe

Sono un eroe
perché lotto tutte le ore
sono un eroe
perché combatto per la pensione
sono un eroe
perché proteggo i miei cari
dalle mani dei sicari dei cravattari
sono un eroe
perché sopravvivo al mestiere
sono un eroe
straordinario tutte le sere
sono un eroe
e te lo faccio vedere
ti mostrerò cosa so fare
col mio super potere

Per far denaro
ci sono più modi
potrei darmi alle frodi
e fottermi i soldi dei morti
come un banchiere a Lodi
c’è chi ha mollato
il conservatorio per Montecitorio
lì i pianisti
sono più pagati di Adrien Brody
io vado avanti
e mi si offusca la mente
sto per impazzire
come dentro un call center
vivo nella camera 237
ma non farò
la mia famiglia a fette
perché sono un eroe

Sono un eroe
perché lotto tutte le ore
sono un eroe
perché combatto per la pensione
sono un eroe
perché proteggo i miei cari
dalle mani dei sicari dei cravattari
sono un eroe
perché sopravvivo al mestiere
sono un eroe
straordinario tutte le sere
sono un eroe
e te lo faccio vedere
ti mostrerò cosa so fare
col mio super potere”.

—————————————————-

Caparezza, Eroe (Storia di Luigi Delle Bicocche) – 4:07
(Michele Salvemini)
Album: Le dimensioni del mio caos (2008)
Singolo: “Eroe (Storia di Luigi Delle Bicocche)” (2008)

Brano inserito nella colonna sonora del film Fuga dal call center (2009) diretto da Federico Rizzo, con Angelo Pisani e Isabella Tabarrini.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Versioni.

1. Versione album – 4:07
2. Versione radiofonica – 3:41

—————————————————-

Citazioni.

Eroe (Storia di Luigi delle Bicocche) è un singolo del rapper italiano Caparezza, il primo estratto dal quarto album in studio Le dimensioni del mio caos e pubblicato il 28 marzo 2008. Tratta di un operaio precario, Luigi delle Bicocche appunto, che, nonostante le varie difficoltà che incontra (tra cui la tentazione di giocare al video poker e di chiedere prestiti agli usurai) riesce a mandare avanti una famiglia, che secondo il rapper è una cosa eroica nei nostri giorni. Questo è anche il primo brano di Caparezza a far parte della colonna sonora di un film, ovvero il film del 2009 Fuga dal call center di Federico Rizzo.
Nel videoclip Caparezza rappresenta, usando una metafora, la vita difficile degli operai e dei lavoratori sottopagati attraverso un cappio al collo che non si stacca, facendoli soffrire ma allo stesso tempo senza dare il colpo di grazia. Solo a fine video il protagonista si libera del cappio. Durante il video vengono anche inscenati alcuni “eroi” vestiti con costumi di cartone. Il video è stato girato nelle Dune di Piscinas (Arbus), in Sardegna. Sono infatti riconoscibilissimi alcuni dettagli come le alte dune di sabbia e il rio Piscinas, meglio conosciuto come «fiume Rosso» a causa del colore rossastro dell’acqua per via dei residui minerari disciolti”.

(Wikipedia, voce Eroe (Storia di Luigi delle Bicocche))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-