“É água no mar, é maré cheia ô
mareia ô, mareia
é água no mar

É água no mar, é maré cheia ô
mareia ô, mareia
é água no mar

Contam que toda tristeza
que tem na Bahia
nasceu de uns olhos morenos
molhados de mar

Não sei se é conto de areia
ou se é fantasia
que a luz da candeia alumia
pra gente contar

Um dia morena enfeitada
de rosas e rendas
abriu seu sorriso de moça
e pediu pra dançar

A noite emprestou as estrelas
bordadas de prata
e as águas de Amaralina
eram gotas de luar.

Era um peito só
cheio de promessa era só
era um peito só cheio de promessa

Era um peito só
cheio de promessa era só
era um peito só cheio de promessa

Quem foi que mandou
o seu amor
se fazer de canoeiro
o vento que rola das palmas
arrasta o veleiro
e leva pro meio das águas
de Iemanjá
e o mestre valente vagueia
olhando pra areia sem poder chegar
adeus, amor

Adeus, meu amor
não me espera
porque eu já vou me embora
pro reino que esconde os tesouros
de minha senhora

Desfia colares de conchas
pra vida passar
e deixa de olhar pros veleiros
adeus meu amor eu não vou mais voltar

Foi beira mar, foi beira mar que chamou
foi beira mar ê, foi beira
era um peito só
cheio de promessa era só
era um peito só cheio de promessa”.

—————————————————-

Traduzione.

“E’ acqua nel mare, è alta marea oh
è stordimento oh
è acqua nel mare

E’ acqua nel mare, è alta marea oh
è stordimento oh
è acqua nel mare

Dicono che ogni tristezza
che c’è a Bahia
è nata da occhi bruni
bagnati di mare

Non so se è una storia inventata
o è fantasia
che la luce della candela illumina
affinché la gente la racconti

Un giorno una morena adornata (1)
di rose e pizzi
aprì il suo sorriso di ragazza
e chiese di ballare

La notte ci mise le stelle
ornate d’argento
e le acque di Amaralina (2)
erano gocce di Luna

Era un petto solitario
pieno solo di promesse
era un petto pieno solo di promesse

Era un petto solitario
pieno solo di promesse
era un petto pieno solo di promesse

Chi fu che ordino
al suo amore
di essere barcaiolo
il vento che soffia tra le palme
trascina la barca a vela
e lo porta in mezzo alle acque
di Iemanjá
e il valente marinaio naviga sulle acque agitate
guardando la riva senza poterci tornare
addio, amore

Addio, amore mio
non aspettarmi
perché ora me ne vado
nel regno che nasconde i tesori
della mia signora

Disfa collane di conchiglie
perché passi la vita
e non guardare le vele in mare
addio amore mio, non tornerò più

Fu il mare, fu il mare che chiamò
fu il mare eh, fu il mare
era un petto solitario
pieno solo di promesse
era un petto pieno solo di promesse”.

(Traduzione a cura di Giuliano Lotti)

—————————————————-

Note.

(1) Morena: letteralmente persona dalla pelle colore del grano maturo; solitamente usato per indicare una donna particolarmente attraente.
(2) Amaralina: elegante quartiere di Salvador, capitale dello Stato di Bahia, dotato di una spiaggia molto frequentata.

—————————————————-

Clara Nunes, Conto de areia – 3:45
(Romildo S. Bastos, Toninho Nascimento)
Album: Alvorecer (1974)
Album: O canto da guerreira (1989, raccolta)
Singolo: “Conto de areia / Meu sapato já furou” (1974)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Giuliano Lotti
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-