“I light a candle to our love
in love our problems disappear
but all in all we soon discover
that one and one is all we long to hear.

All ‘round the world
little children being born to the world
got to give them all we can ‘til the war is won
then will the work be done.

Help them to learn
(help them to learn)
songs of joy instead of burn, baby, burn
let us show them how to play
the pipes of peace
play the pipes of peace.

Help me to learn
songs of joy instead of burn, baby, burn
won’t you show me to play
(how to play)
the pipes of peace
(pipes of peace)
play the pipes of peace

What do you say?
(what do you say?)
Will the human race be run in a day?
(in a day?)
Or will someone save
this planet we’re playing on?
Is it the only one?

What are we gonna do?

Help them to see
(help them to see)
that the people here
are like you and me
(like you and me)
let us show them how to play
(how to play)
the pipes of peace
(pipes of peace)
play the pipes of peace.

I light a candle to our love
in love our problems disappear
but all in all we soon discover
that one and one is all we long to hear”.

—————————————————-

Traduzione.

“Accendo una candela al nostro amore
in amore i nostri problemi scompaiono
ma dopo tutto scopriamo presto
che uno e uno è tutto quello che desideriamo sentire

In tutto il mondo
vengono messi al mondo bambini
dobbiamo dargli tutto quel che possiamo
finché la guerra non è vinta
poi avremo fatto il nostro dovere.

Aiutiamoli a imparare
(aiutiamoli a imparare)
canzoni di gioia invece di “burn, baby burn
mostriamogli come suonare
i flauti di pace
suoniamo i flauti di pace.

Aiutami a imparare
canzoni di gioia invece di “burn, baby burn
mi farai vedere come suonare (come suonare)
i flauti di pace (flauti di pace)
suoniamo i flauti di pace.

Che ne dici? (Che ne dici)
La razza umana sara’ spacciata in un giorno?
(in un giorno?)
O qualcuno salverà questo pianeta
sul quale viviamo?
E’ l’unico che abbiamo.

Cosa abbiamo intenzione di fare?

Aiutiamoli a vedere (aiutiamoli a vedere)
che le persone qui
sono come te e me (come te e me)
mostriamogli come suonare (come suonare)
i flauti di pace (flauti di pace)
suoniamo i flauti di pace.

Accendo una candela al nostro amore
in amore i nostri problemi scompaiono
ma dopo tutto scopriamo presto
che uno e uno è tutto quello che desideriamo sentire”.

(Traduzione a cura di Peppo Anselmi)

—————————————————-

Paul McCartney, Pipes of peace – 3:47
(Paul McCartney)
Album: Pipes of Peace (1983)
Singolo: “Pipes of peace / So bad” (1983)

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate agli eventi storici di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Pipes of Peace è la title track dell’omonimo album di Paul McCartney. Venne pubblicato come singolo (il 33° per il musicista) in Gran Bretagna nel periodo natalizio, con al lato B So Bad, dove arrivò al vertice delle classifiche e vi rimase per due settimane; terzo numero uno in patria, è il primo da solista: senza contare quelli coi Beatles, i due precedenti erano Mull of Kintyre, con i Wings, ed Ebony and Ivory, un duetto con Stevie Wonder.
Nel testo di Pipes of Peace, compare un verso (con quale lieve modifica dall’originale) da una poesia di Rabindranath Tagore, vissuto a cavallo dell’Ottocento e del Novecento, vincitore nel 1913 di un Premio Nobel. Il brano venne registrato nel settembre 1982, durante le sedute di registrazione per Tug of War; dalle sessions per quest’LP nacque buona parte dell’album Pipes of Peace. La backing band è composta da Andy Mackay, Steve Gadd, Eric Stewart e Ringo Starr.
L’SP venne pubblicato, il 5 dicembre 1983, con una copertina, una fotografia di Linda Eastman, che compare anche sul retro-copertina, con le uniche differenze presenti rappresentate dalle informazioni sul lato B. La parola “Utopia” compare nel solco del disco. Il periodo della commercializzazione del 45 giri appare anche nel videoclip promozionale, dove si mostra la tregua avvenuta tra l’esercito britannico e quello tedesco nel giorno di Natale del 1914, durante la prima guerra mondiale. Girato a Chobham Common nel Surrey, è stato prodotto da Hugh Symonds e vi appaiono oltre cento comparse. Nel video, il polistrumentista interpretava sia un soldato inglese che uno tedesco che si mostrano vicendevolmente le fotografie delle rispettive mogli, mentre altri soldati della truppa giocano a calcio e si scambiano generi di conforto nella terra di nessuno. Per dare maggior realismo al filmato, Macca si tagliò i capelli prima delle riprese. Sullo stesso episodio è basata l’hit dei Farm All Together Now (1991).
In seguito, Pipes of Peace venne pubblicata sulle compilations All the Best! (1987) e Wingspan: Hits and History (2001), oltre che su numerose raccolte sulla musica degli anni ottanta oppure pubblicata nel periodo natalizio. Non venne mai eseguita dal vivo”.

(Wikipedia, voce Pipes of Peace (singolo))

—————————————————-

“Per “tregua di Natale” si intende una serie di “cessate il fuoco” non ufficiali avvenuti nei giorni attorno al Natale del 1914 in varie zone del fronte occidentale della prima guerra mondiale. Già nella settimana precedente il Natale, membri delle truppe tedesche e britanniche schierate sui lati opposti del fronte presero a scambiarsi auguri e canzoni dalle rispettive trincee, e occasionalmente singoli individui attraversarono le linee per portare doni ai soldati schierati dall’altro lato; nel corso della vigilia di Natale e del giorno stesso di Natale, un gran numero di soldati provenienti da unità tedesche e britanniche (nonché, in misura minore, da unità francesi) lasciarono spontaneamente le trincee per incontrasi nella terra di nessuno per fraternizzare, scambiarsi cibo e souvenir. Oltre a celebrare comuni cerimonie religiose e di sepoltura dei caduti, i soldati dei due schieramenti intrattennero rapporti amichevoli tra di loro al punto di organizzare improvvisate partite di calcio.
La tregua non fu un fatto organizzato, né universalmente diffuso: in diverse zone del fronte i combattimenti proseguirono per tutto il giorno di Natale, mentre in altri i due schieramenti negoziarono solo tregue momentanee per seppellire i caduti. Gli episodi di fraternizzazione con il nemico furono giudicati negativamente dagli alti comandi e severamente proibiti per il futuro: già l’anno successivo alcune unità organizzarono cessate il fuoco per il giorno di Natale, ma le tregue non raggiunsero il grado di intensità e di fraternizzazione di quelle del 1914; per il Natale del 1916, dopo le traumatiche esperienze delle sanguinose battaglie di Verdun e della Somme e la diffusione dell’impiego di armi chimiche, nessuna tregua venne organizzata.
Nei primi mesi del conflitto, quando ancora la guerra di trincea era agli inizi, gli episodi di tregue spontanee tra le opposte fazioni non costituirono episodi rari, né limitati al solo periodo natalizio: in molti settori si instaurò un rapporto di “vivi e lascia vivere” tra i soldati, e unità opposte schierate a stretto contatto limitarono spesso gli atteggiamenti aggressivi o permisero atti di fraternizzazione, come lo scambio di sigarette o cessate il fuoco non ufficiali per permettere il recupero di morti e feriti dalla terra di nessuno; la tregua di Natale del 1914, tuttavia, rappresentò l’episodio maggiormente significativo di tutto il conflitto sia per il gran numero di uomini coinvolti più o meno contemporaneamente, sia per l’alto grado di partecipazione e fraternizzazione che si sviluppò”.

(Wikipedia, voce Tregua di Natale)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Elisa e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Marie Jolie ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-