“Like so many girls
Jenny Wren could sing
but a broken heart
took her soul away

Like the other girls
Jenny Wren took wing
she could see the world
and it’s foolish ways

How we spend our days
casting love aside
loosing site of life
day by day

She saw poverty
breaking all the home
wounded warriors
took her song away

But the day will come
Jenny Wren will sing
when this broken world
mends its foolish ways

Now we spend our days
catching up on life
all because of you
Jenny Wren

You saw who we are
Jenny Wren”.

—————————————————-

Traduzione.

“Come tante ragazze
Jenny Wren sapeva cantare
ma un cuore spezzato
ha spento il suo canto.

Come le altre ragazze
Jenny Wren prese il volo
lei poteva vedere come
gira questo pazzo mondo

Come passiamo i nostri giorni
spingendo da parte l’amore
perdendo di vista la realtà
giorno dopo giorno.

Lei aveva visto la povertà
distruggere una famiglia
guerrieri feriti
hanno spento il suo canto

Ma verrà il giorno
in cui Jenny Wren canterà ancora
quando questo mondo sbagliato
girerà di nuovo per il verso giusto.

Allora passeremo i nostri giorni
afferrando la vita
tutto a causa tua
Jenny Wren.

Tu avevi capito chi siamo
Jenny Wren”.

(Traduzione a cura di Peppo Anselmi)

—————————————————-

Paul McCartney, Jenny Wren – 3:46
(Paul McCartney)
Album: Chaos and creation in the backyard (2005)
Singolo: “Jenny Wren / Summer of ’59” (2005, 7″)
Singolo: “Jenny Wren / I want you to fly / This loving game” (2005, CD)

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate alle donne di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Jenny Wren è una canzone di Paul McCartney, presente nell’album Chaos and Creation in the Backyard, incisa il 21 novembre 2005, secondo singolo estratto dall’album nel Regno Unito. Il brano è stato scritto a Los Angeles, e parla di una donna con lo stesso nome dal romanzo di Charles Dickens Il nostro comune amico. Si riferisce anche a un uccello inglese conosciuto come lo scricciolo (Wren), che risulta essere preferito da McCartney, il quale ha scritto la melodia nello stesso stile finger picking usato in Blackbird, Mother Nature’s Son (The Beatles) e Calico Skies (Flaming Pie). La canzone parla di solitudine, come altri suoi famosi brani e si è aggiudicata una nomination per il Grammy Awards del 2007 nella categoria Best Male Pop Vocal Performance. L’assolo è suonato da uno strumento a fiato armeno, chiamato duduk – il primo nella storia della musica pop – eseguito da un musicista venezuelano, il polistrumentista Pedro Eustache. Il musicista ha ricordato la sua esecuzione come un momento catturato “in una sola take”.
Nella canzone l’autore parla dell’aridità dei sentimenti del mondo, e di come gli uomini lasciano scorrere i giorni senza dare importanza all’amore ed al valore della vita, non permettendo a Jenny di cantare. La riflessione passa attraverso la povertà e la tristezza del pianeta e dei suoi abitanti, che come “guerrieri feriti” portano via la canzone. Il testo si conclude con una nota di speranza in cui l’augurio è che gli uomini sappiano redimersi e Jenny possa nuovamente cantare. All’indomani della sua pubblicazione su Chaos and Creation in the Backyard, il pezzo venne salutato favorevolmente dalla critica musicale di tutto il mondo. Anthony De Curtis su Rolling Stone la trovò simile a Mother’s Nature’s Son, ma dall’atmosfera più cupa. Luca Perasi nel libro Paul McCartney: Recording Sessions (1969-2011) la definisce “una ballata popolare di crepuscolare malinconia”.

(Wikipedia, voce Jenny Wren)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-