—————————————————-

“I’ve heard there was a secret chord
that David played, and it pleased the Lord
but you don’t really care for music, do you?
It goes like this
the fourth, the fifth
the minor fall, the major lift
the baffled king composing Hallelujah
hallelujah…

Your faith was strong but you needed proof
you saw her bathing on the roof
her beauty and the moonlight overthrew you
she tied you to a kitchen chair
she broke your throne, and she cut your hair
and from your lips she drew the Hallelujah
hallelujah…

Maybe I have been here before
I know this room, I’ve walked this floor
I used to live alone before I knew you
I’ve seen your flag on the marble arch
love is not a victory march
it’s a cold and it’s a broken Hallelujah
hallelujah…

There was a time
you let me know
what’s real and going on below
but now you never show it to me, do you?
And remember when I moved in you?
The holy dark was moving to
and every breath we drew was Hallelujah
hallelujah…

Maybe there’s a god above
and all I ever learned from love
was how to shoot at someone who outdrew you
and it’s not a cry you can hear at night,
it’s not somebody who’s seen the light
it’s cold and it’s a broken Hallelujah
hallelujah…”

—————————————————-

Traduzione.

“Si dice di un accordo segreto (1)
che David compose e piacque al Signore
ma non ti appassiona la musica, vero?
Comincia col quarto, poi passa al quinto (2)
scende un grado il minore, sale un grado il maggiore
turbato, il Re compose l’Hallelujah

La tua fede era forte ma fu messa alla prova
vedesti lei fare il bagno in terrazza (3)
la sua beltà ti rapì nel chiaro di luna
ti relegò su una sedia in cucina
distrusse il tuo trono, tagliò la tua chioma
e dalle tue labbra strappò l’Hallelujah

Baby, ci sono già stato qui (4)
conosco questa stanza
qui ci ho camminato
prima di te stavo da solo
c’è il tuo vessillo ora sull’arco di marmo
l’amore non è una marcia trionfale
è un freddo, incerto Hallelujah

Un tempo rivolgevi a me (5)
ciò che avevi nel profondo
e ora non lo fai più, vero?
Ricordi quando ero in te
e in te lo Spirito Santo
ogni nostro respiro era un Hallelujah

Forse c’è un dio lassù
quel che però so adesso dell’amore
è come far fuori per primo chi sta per aggredirti
e non è un pianto che senti la notte
nemmeno qualcuno che ha visto la luce
è un freddo, incerto Hallelujah”.

(Una straordinaria traduzione a cura di Marie Jolie. Per le note facciamo riferimento alla pagina sulla Hallelujah di Leonard Cohen)

—————————————————-

Rufus Wainwright, Hallelujah – 4:06
(Leonard Cohen)
Album: “Shrek Soundtrack” (2005)

Cover dell’omonimo brano di Leonard Cohen (1984).

Brano inserito nella colonna sonora del film d’animazione Shrek (2001) diretto da Andrew Adamson e Vicky Jenson. In realtà la versione inserita nel film è di John Cale, mentre quella di Rufus Wainwright è stata pubblicata solo sul cd della colonna sonora.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“Anche se è l’esecuzione di John Cale quella che si sente nel film Shrek, per difficoltà dovute al contratto di Cale con una casa discografica concorrente non fu possibile includerla nel cd della colonna sonora. Fu pertanto chiesto a Rufus Wainwright di registrarne una versione simile a quella di Cale, con l’accompagnamento al piano. Questo spiega perché nel film si trova una versione e nel cd della colonna sonora un’altra”.

(Robert Moore, So you’d like to… know more about Leonard Cohen’s “Hallelujah”)

Testo originale:

Although the John Cale performance of “Hallelujah” was used in the film Shrek, because of difficulties concerning Cale’s contract with a competing record company, it was not possible to include it on the soundtrack album, Shrek – Music from the Original Motion Picture. Rufus Wainwright (son of Loudon) was therefore asked to record a version similar to the Cale, also using piano. This explains why one version is found in the film but another version on the soundtrack album“.

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Elisa
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-