—————————————————-

“It’s hard to believe it came to this
you paralysed my body with a poison kiss
for forty days and nights I was chained to your bed
you thought that was the end of this story
something inside me called freedom came alive
living in a world without you

You told me, my darling
without me, you’re nothing
you taught me to look in your eyes
and fed me your sweet lies

Suddenly someone was there in the window
looking outside at the sky that had never been blue
ah, there’s a world without you
I see the light
living in a world without you
ah, there is hope to guide me
I will survive
living in a world without you

It’s hard that it came to this
you paralysed my body with a poison kiss
for forty days and nights I was chained to your bed
you thought that was the end of this story
something inside me called freedom came alive
living in a world without you

You put me together
then trashed me for pleasure
you used me again and again
abused me, confused me

Suddenly naked I run through your garden
right through the gates of the past and I’m finally free
ah, there’s a world without you
I see the light
living in a world without you
ah, there is hope to guide me
I will survive
living in a world without you

It’s hard that it came to this
you paralysed my body with a poison Kiss
for forty days and nights I was chained to your bed
you thought that was the end of this story
something inside me called freedom came alive
living in a world without you

It’s hard that it came to this
you paralysed my body with a poison kiss
for forty days and nights I was chained to your bed
you thought that was the end of this story
something inside me called freedom came alive
living in a world without you

Ah, there’s a world without you
I see the light
living in a world without you
ah, there is hope to guide me
I will survive
living in a world without you
living in a world without you
living in a world without you
living in a world without you
living in a world without you”.

—————————————————-

Traduzione.

“E’ difficile credere che siamo arrivati a questo punto
hai paralizzato il mio corpo con un bacio avvelenato
per quaranta notti e quaranta giorni
sono stato incatenato al tuo letto
pensavi fosse la fine della storia
qualcosa dentro di me che reclamava libertà è venuto fuori
che viveva in un mondo senza di te

Mi hai detto “Mio caro
non sei niente senza di me”
mi hai insegnato a guardarti negli occhi
e mi hai nutrito con le tue dolci bugie

Tutto d’un tratto qualcuno osserverà dalla finestra
guardando il cielo che non è mai stato blu
oh, esiste un mondo senza di te
vedo la luce
vivendo in un mondo senza di te
oh, spero che la speranza mi guidi
sopravviverò
vivendo in un mondo senza di te

E’ difficile credere che siamo arrivati a questo punto
hai paralizzato il mio corpo con un bacio avvelenato
per quaranta notti e quaranta giorni
sono stato incatenato al tuo letto
pensavi fosse la fine della storia
qualcosa dentro di me che reclamava libertà è venuto fuori
che viveva in un mondo senza di te

Hai riunito i miei pezzi
e poi mi hai buttato via per il tuo piacere
mi hai usato ancora ed ancora
hai abusato di me, mi hai confuso

Tutto d’un tratto corro nudo nel tuo giardino
accanto ai cancelli del passato e sono finalmente libero
oh, esiste un mondo senza di te
vedo la luce
vivendo in un mondo senza di te
oh, spero che la speranza mi guidi
sopravviverò
vivendo in un mondo senza di te

E’ difficile credere che siamo arrivati a questo punto
hai paralizzato il mio corpo con un bacio avvelenato
per quaranta notti e quaranta giorni
sono stato incatenato al tuo letto
pensavi fosse la fine della storia
qualcosa dentro di me che reclamava libertà è venuto fuori
che viveva in un mondo senza di te

Oh, esiste un mondo senza di te
vedo la luce
vivendo in un mondo senza di te
oh, spero che la speranza mi guidi
sopravviverò
vivendo in un mondo senza di te”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

The Rasmus, Living in a world without you – 3:39
(Lauri Ylönen, Pauli Rantasalmi, Desmond Child)
Album: Black Roses (2008)
Singolo: “Livin’ in a world without you” (2008)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Track listing.

CD single (2008)

1. “Livin’ in a World Without You” – 3:50
2. “Livin’ in a World Without You” (Acoustic Version) – 3:43
3. “You Got It Wrong” – 3:17
4. “Livin’ in a World Without You” (Video)

Remixes Promo (2008)

1. “Livin In A World Without You” (Jorg Schmid Remix) – 5:15
2. “Livin In A World Without You” (Milan East Remix) – 3:53
3. “Livin In A World Without You” (Jorg Schmid Radio Edit) – 3:06
4. “Livin In A World Without You” (Original Radio Edit) – 3:14

—————————————————-

Citazioni.

Livin’ in a World Without You è il primo singolo dell’album Black Roses della band finlandese The Rasmus. È stato pubblicato il 15 settembre 2008 e seguito da un video musicale diretto da Niclas Fronda e girato il 3 luglio 2008 a Stoccolma. Nel video il cantante Lauri Ylönen è in una stanza con una ragazza che lo seduce per poi cercare di rubargli una rosa nera, presente anche nella copertina dell’album. La canzone “Livin’ in a World Without You” è stata eseguita dal vivo per la prima volta assieme ad un’altra canzone del nuovo album, “Ten Black Roses“, il 5 luglio 2008 a Berlino, in occasione del festival musicale NRJ in The Park“.

(Wikipedia, voce Livin’ in a World Without You)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Elisa
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-