—————————————————-

“C’era una donna, l’unica che ho avuto
aveva i seni piccoli e il cuore muto
né in cielo, né in terra, una casa possedeva
sotto un albero verde dolcemente viveva
sotto un albero verde dolcemente viveva.

Legato ai suoi fianchi con un filo d’argento
un vecchio aquilone la portava nel vento
e lei lo seguiva senza fare domande
perché il vento era amico e il cielo era grande
perché il vento era amico ed il cielo era grande.

Io le dissi ridendo – Ma Signora Aquilone
non le sembra un po’ idiota questa sua occupazione? –
Lei mi prese la mano e mi disse – Chissà
forse in fondo a quel filo c’è la mia libertà
forse in fondo a quel filo c’è la mia libertà -.

E così me ne andai che ero un poco più saggio
con tre soldi di dubbio e due di coraggio
e incontrai un ubriacone travestito da santo
che ogni sera si ubriacava bevendo il proprio pianto
che ogni sera si ubriacava bevendo il proprio pianto.

E mi feci vicino e gli chiesi perdono
ma volevo sapere se il suo pianto era buono
lui mi disse – Fratello, è antico come Dio
ma è più dolce del vino perché l’ho fatto io
ma è più dolce del vino perché l’ho fatto io -.

E prima che le stelle diventassero lacrime
e prima che le lacrime diventassero stelle
ho scritto canzoni per tutti i dolori
e forse questa qui non è delle migliori
e forse questa qui non è delle migliori”.

—————————————————-

Francesco De Gregori, Signora Aquilone – 3:27
(Francesco De Gregori)
Album: Theorius Campus (1972, con Antonello Venditti)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Francesco De Gregori.

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Antonello Venditti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“[…] La canzone di De Gregori più rilevante invece fu Signora aquilone: «Signora aquilone è la prima vera canzone che ho scritto, la prima incisa su un disco. Non so se sia una buona canzone oppure no, però quando la scrissi rappresentò un punto d’arrivo. Sapevo che le cose che avevo composto fin lì non avevano consistenza, non avevano stile. Erano più che altro una serie di tentativi, esercizi fatti per capire come si fa tecnicamente a far stare in piedi un pezzo: non avevano nessuna pretesa artistica, non nascevano dalla necessità di dire qualcosa di mio. Con Signora aquilone cambiò qualcosa: questa canzone non somigliava a niente. Non c’entrava più Fabrizio De André, che avevo imitato fino all’estenuazione nei miei tentativi precedenti, e non c’entravano le canzoni popolari o quelle politiche che erano un po’ il background nel quale mi muovevo al Folkstudio. Signora Aquilone apparteneva solo a me, l’avevo scritta da solo con un inchiostro tutto mio: sentivo che era una canzone importante e che ci sarei rimasto aggrappato. Prima di Signora Aquilone avrò scritto forse una decina di canzoni o poco più… Non so dire esattamente quando ho cominciato a scrivere, ma credo sia stato negli ultimi anni del liceo. E certo che erano cose molto acerbe, per usare un eufemismo. Qualcuna è tornata fuori sulla rete, qualche vecchia registrazione live messa lì da qualcuno che stava al Folkstudio in quegli anni, ma queste cose non mi emozionano, non ci trovo niente di interessante. Tutto quello che ho fatto prima di incidere il mio primo disco, prima di Signora aquilone, non ha molto senso per me. Non era fatto per essere pubblicato e lo sapevo benissimo» (Francesco De Gregori, Guarda che non sono io, 2014)”.

(Wikipedia, voce Theorius Campus)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-