—————————————————-

“Avrai sorrisi sul tuo viso come ad agosto grilli e stelle
storie fotografate dentro un album rilegato in pelle
tuoni d’aerei supersonici che fanno alzar la testa
e il buio all’alba che si fa d’argento alla finestra
avrai un telefono vicino che vuol dire già aspettare
schiuma di cavalloni pazzi che si inseguono nel mare
e pantaloni bianchi da tirare fuori che è già estate
un treno per l’America senza fermate.

Avrai due lacrime più dolci da seccare
un sole che si uccide e pescatori di telline
e neve di montagne e pioggia di colline
avrai un legnetto di cremino da succhiare
avrai una donna acerba e un giovane dolore
viali di foglie in fiamme ad incendiarti il cuore
avrai una sedia per posarti
e ore vuote come uova di cioccolato
ed un amico che ti avrà deluso tradito e ingannato…

Avrai, avrai, avrai il tuo tempo per andar lontano
camminerai dimenticando, ti fermerai sognando
avrai, avrai, avrai la stessa mia triste speranza
e sentirai di non avere amato mai abbastanza
se amore, amore avrai…

Avrai parole nuove da cercare quando viene sera
e cento ponti da passare e far suonare la ringhiera
la prima sigaretta che ti fuma in gola un po’ di tosse
Natale di agrifoglio e candeline rosse
avrai un lavoro da sudare
mattini fradici di brividi e rugiada
giochi elettronici e sassi per la strada
avrai ricordi ombrelli e chiavi da scordare

Avrai carezze per parlare con i cani
e sarà sempre di domenica domani
e avrai discorsi chiusi dentro e mani
che frugano le tasche della vita
ed una radio per sentire che la guerra è finita…

Avrai, avrai, avrai il tuo tempo per andar lontano
camminerai dimenticando, ti fermerai sognando
avrai, avrai, avrai la stessa mia triste speranza
e sentirai di non avere amato mai abbastanza
se amore, amore, amore, amore avrai…”.

—————————————————-

Claudio Baglioni, Avrai – 4:42
(Claudio Baglioni)
Singolo: “Avrai / 5. (Una casa nuova) / Avrai (versione strumentale)” (giugno 1982)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Claudio Baglioni.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Avrai/5. (una casa nuova)/Avrai (strumentale) è un singolo di Claudio Baglioni del 1982. Il brano Avrai è stato scritto dal cantautore e dedicato al figlio Giovanni, nato il 19 maggio dello stesso anno. Prodotto da Geoff Westley, è stato registrato in soli due giorni a Londra e pubblicato in versione studio esclusivamente su vinile a 45 giri. Sarà destinato a diventare uno dei brani di maggior successo del cantautore, venendo incluso in varie raccolte e live (Tutti qui, Alè-oò, Per il mondo. World Tour 2010) e ne verranno realizzate diverse cover”.

(Wikipedia, voce Avrai/5. (Una casa nuova)/Avrai (versione strumentale))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Elisa e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-