—————————————————-

“La notte si annunciava chiara
la sera era serena
la gente nel cinema assisteva seria
al magico “Quattro per quattro”
del circo di Brema.

Nel cielo all’improvviso si aprì un lampo
la pellicola di colpo si spezzò
e apparve all’improvviso sullo schermo
un pellegrino vestito di Schifon
e il silenzio piombò come un veleno
e tutti cominciarono a pregare
levato il piccolo Ninetto scemo
che continuò a giocare.

Con una mano dentro ai pantaloni
e un piede leggermente sollevato
urlò nel cinema la sua domanda
“Chi è che ti ha mandato?”
E il pellegrino si guardò le unghie e disse
“Così sia, facciamo presto
chi mi manda non parla questa lingua
e non importa che sappiate il resto.

È troppo tempo che cammino
vengo dalla montagna e vado al mare
è troppo tempo che cammino
e questa sera mi vorrei fermare”
E tre angeli nella notte
con le catene sotto il giaccone
facevano la guardia al ministero
come rondini sul balcone.

E nella notte, alle loro spalle
le loro voci diventavano fumo
qualcuno cominciava ad aver paura
ma non parlava nessuno
e dietro un fondale di stelle
gli impiegati della compagnia
rubarono tutta la frutta dagli alberi
e la portarono via”.



—————————————————-

Francesco De Gregori, Ninetto e la colonia – 2:47
(Francesco De Gregori)
Album: Bufalo Bill (1976)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Francesco De Gregori.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“Il testo nasce dalla lettura di Rulli di tamburo per Rancas di Manuel Scorza, «Racconta la triste storia di un bambino che si trova in un cinema al momento in cui entrano dei marines, che mettono tutti al muro e li fucilano, anche Ninetto. Dopo i marines arrivano i signori della Chiquita che raccolgono le banane che prima erano di Ninetto e dei suoi amici». Nel testo figura anche la citazione di un brano inedito (sconosciuto dunque al grande pubblico) del cantautore, dal titolo 5 milioni di risate: «Questa del Circo di Brema è una cosa che scrissi circa tre anni fa, una canzone che si chiamava 5 milioni di risate, che cominciava dicendo: “Il magico 4 per 4 del circo di Brema / aspettava sconsolatamente qualcuno / che gli riportasse la valigia dicendo a tutti quanti / non è che fosse una bella valigia / ma c’erano 5 milioni di risate“». Una cover del pezzo, ancora ad opera di Fiorella Mannoia, è stata registrata dal vivo e pubblicata nell’album Certe piccole voci (1999)”.

(Wikipedia, voce Bufalo Bill (album))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-