—————————————————-

“La luce della luna ci trovò sopra il tetto
e Pietro non parlava, e niente che rompeva
la noia dell’attesa
solo il suono della pioggia che cadeva.

E lui, con la mano alla bottiglia
faceva i suoi discorsi da pazzo
e un gallo si mise a suonare la sveglia
per quanto la notte fosse ancora ubriaca
e Giuda fosse ancora un ragazzo.

E credo che fu in quel preciso momento
che venne da molto lontano un ricordo
qualcosa di simile a un pianto di madri
e due angeli vestiti di bianco
scescero con aria stupita
e il vuoto nel cuore
e aprimmo al pianto le finestre del dolore.

Seduti nella stanza con la bocca socchiusa
aggrappati alle nostre sigarette
aspettavamo l’alba senza troppo interesse
soltanto per avere una scusa.

E Anna, perduta sul divano
sembrava un bambino sconfitto
e la sua amica giovane le dava la mano
ma Anna era troppo occupata
a contare ricordi sul soffitto.



E credo che fu in quel preciso momento
che venne da molto lontano un ricordo
qualcosa di simile a un pianto di madri
e due angeli vestiti di bianco scescero
con aria stupita e il vuoto nel cuore
e aprimmo al pianto le finestre del dolore.

In fondo alla pianura una linea più buia
l’esercito degli uomini diversi
con gli occhi e la bocca pieni di sonno
aspettava in una buca di due metri

E noi, dall’altra parte del concetto
con l’anima in fondo alle gavette
cacciavamo i pensieri come mosche mortali
e il nostro cervello era bianco.

L’attacco era fissato per le sette
e credo che fu in quel preciso momento
che venne da molto lontano un ricordo
qualcosa di simile a un pianto di madri
e due angeli vestiti di bianco scescero
con aria stupita e il vuoto nel cuore
e aprimmo al pianto le finestre del dolore”.

—————————————————-

Francesco De Gregori, Finestre di dolore – 4:59
(Francesco De Gregori)
Album: Francesco De Gregori (1974)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Francesco De Gregori.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-