Francesco Guccini – Canzone di notte n. 2 (testo)

———————————————— “E un’altra volta è notte e suono non so nemmeno io per che motivo forse perché son vivo e voglio in questo modo dire “sono” o forse perché è un modo pure questo per non andare a letto o forse perché ancora c’è da bere e mi riempio il bicchiere

Francesco Guccini – Amerigo (testo)

———————————————— “Probabilmente uscì chiudendo dietro a se la porta verde qualcuno si era alzato a preparargli in fretta un caffè d’orzo non so se si girò, non era il tipo d’uomo che si perde in nostalgie da ricchi, e andò per la sua strada senza sforzo.

Francesco Guccini – 100, Pennsylvania Ave. (testo)

———————————————— “La strada dalla Pennsylvania Station sembrava attraversasse il continente come se non tornasse più all’indietro ma andasse sempre avanti ad occidente fra tombe in ferro-vetro pianura, pali e gente.

Francesco Guccini – Gli amici (testo)

———————————————— “I miei amici veri, purtroppo o per fortuna non sono vagabondi o abbaialuna per fortuna o purtroppo ci tengono alla faccia quasi nessuno batte o fa il magnaccia.

Franco Battiato – Canzone dell’amore perduto (testo)

———————————————— “Ricordi sbocciavano le viole con le nostre parole non ci lasceremo mai mai e poi mai

Franco Battiato – Te lo leggo negli occhi (testo)

———————————————— “Finirà me l’hai detto tu ma non sei sincera te lo leggo negli occhi hai bisogno di me.

Francesco Guccini – Il matto (testo)

———————————————— “Mi dicevano il matto perché prendevo la vita da giullare, da pazzo con un’allegria infinita d’altra parte è assai meglio dentro questa tragedia ridersi addosso, non piangere e voltarla in commedia.