—————————————————-

“Per una lira
io vendo tutti i sogni miei
per una lira
ci metto sopra pure lei.

E’ un affare sai
basta ricordare
di non amare
di non amare.

Amico caro
se c’è qualcosa che non va
se ho chiesto troppo
tu dammi pure la metà

E’ un affare sai
basta ricordare
di non amare
di non amare.

No no, no
no, per una lira
io vendo tutto ciò che ho
per una lira
io so che lei non dice no.

Ma se penso che
tu sei un buon amico
non te lo dico, no
meglio per te
meglio per te… “.

—————————————————-

Lucio Battisti, Per una lira – 2:27
(testo: Mogol; musica: Lucio Battisti, Renato Angiolini)
Album: Lucio Battisti (1969)
Singolo: “Per una lira / Dolce di giorno” (1966)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Lucio Battisti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Per una lira/Dolce di giorno è il primo singolo da interprete del cantautore Lucio Battisti, uscito il 23 luglio 1966 per la casa discografica Dischi Ricordi. Fino a quel periodo Battisti aveva scritto già alcune canzoni come autore, ma non aveva ancora debuttato come interprete per via della difficoltà ad essere accettato dai discografici, che lo consideravano stonato e afono. Mogol però volle andare fino in fondo e minacciò le proprie dimissioni, così la Ricordi fu costretta a pubblicare questo 45 giri.
La copertina del disco raffigura Lucio Battisti di spalle, abbracciato ad una ragazza; in grande campeggia una moneta da una lira (dal lato della cornucopia). Entrambi i brani furono registrati in stereo, mentre il singolo era mono. Secondo una stima della casa discografica, delle circa 1000 copie edite ne furono vendute solo 520. Proprio a causa dello scarso successo oggi il 45 giri è uno dei pezzi più ambiti tra i collezionisti. Nel 1999, alla fiera dell’elettronica di Forlì venne valutato con un valore di un milione di lire, l’equivalente di oltre 500 euro attuali. Nel 1977 venne pubblicato come allegato di Tutto (una rivista musicale mensile della stessa casa editrice di TV Sorrisi e canzoni) una ristampa del singolo, che, a differenza dell’edizione del 1966, aveva sul lato A Dolce di giorno e sul lato B Per una lira.
Per una lira era già stata incisa dai Ribelli a maggio dello stesso anno. La versione stereofonica del brano doveva essere inserita nell’album Lucio Battisti del 1969, ma l’artista di Poggio Bustone preferì inciderne una nuova versione; ancora oggi (2010) la versione del 1966 è inedita in versione stereofonica”.

(Wikipedia, voce Per una lira/Dolce di giorno)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-