—————————————————-

“Ci son macchine nascoste
e, però, nascoste male
e le vedi dondolare
al ritmo di chi è li dentro
per potersi consolare
godendo sui clacson.

Fra i fantasmi di Elvis
ci son nuvole in certe camere
e meno ombrelli di quel che pensi.
Lo sapete cos’ha in testa il mago Walter
quando il trucco gli riesce
non pensa più a niente?

E i ragazzi son in giro
certo alcuni sono in sala giochi
e l’odore dei fossi
forse lo riconoscono in pochi
e le senti le vene
piene di ciò che sei
e ti attacchi alla vita che hai

Leggero, nel vestito migliore
senza andata né ritorno
senza destinazione
leggero, nel vestito migliore
nella testa un po’ di sole
ed in bocca una canzone

Dove passerà la banda
col suo suono fuori moda
col suo suono un giorno un po’ pesante
un giorno invece troppo leggero
mentre Key si sbatte
perché le urla la vena
pensi che sei fortunato
ti è mancato proprio solo un pelo

E ti vedi con una
che fa il tuo stesso giro
e ti senti il diritto di sentirti leggero
c’è qualcuno che urla
per un addio al celibato
per una botta di vita
con una troia affittata.

E le senti le vene
piene di ciò che sei
e ti attacchi alla vita che hai.

Leggero, nel vestito migliore
senza andata né ritorno
senza destinazione
Leggero, nel vestito migliore
sulla testa un po’ di sole
ed in bocca una canzone”.

—————————————————-

Ligabue, Leggero – 4:14
(Luciano Ligabue)
Album: Buon compleanno Elvis (1995)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Ligabue.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“La canzone che chiude l’album (e la maggior parte dei concerti di Ligabue), è per gran parte della sua lunghezza un pezzo lento eseguito chitarra acustica e voce, con qualche piccola concessione alle chitarre elettriche nel primo ritornello. Il pathos della canzone aumenta, fino ad esplodere nel secondo ritornello, quando il pezzo da acustico assume delle sonorità rock, e concludersi con un trascinante assolo in cui Mel Previte dà il meglio di sé. Il testo, pieno di riferimenti ad altri pezzi di questo e di altri album di Ligabue (quasi voglia essere per certi versi autobiografico), rappresenta la sensazione di sentirsi senza pensieri, senza patemi, con la leggerezza d’animo tipica di quando si è felici. Anche questo pezzo è uno dei più amati in assoluto dai fans del cantante”.

(Wikipedia, voce Buon compleanno Elvis)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Elisa e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-