—————————————————-

“Amore antico amica mia
amore Radio Nostalgia
io non ti penso quasi mai
ti ho dato in pasto agli avvoltoi
all’olocausto e ai marinai
amore atomico Enola Gay

Orrore amico, errore mio
che non ti ho detto neanche addio
che non ti ho detto come mai
una domenica buttai
nel cesso la fotografia
in cui ci stringevamo forte

Colpa mia se quest’anno
ti hanno visto mi dicono
vomitare gli occhi e l’anima
a un concerto rock
abbracciata ad una testa di cazzo
un regista un coreografo, che ne so
un lavoro come un altro
una droga per illuderci
e credere di essere uomini

(dicevi)
I wanna be Amanda Lear
il tempo di un LP
il lato A, il lato B
non siamo mica immortali
bruciamo ed è meglio così
Amanda Lear
soltanto per un LP
il lato A il lato B
che niente dura per sempre
nemmeno la musica

Perduto amore anima mia
amore Nona Sinfonia
vorrei sapere come stai
se come scrivi è tutto ok
e se davvero ora lo sai
che sono diventato un mostro



Colpa tua se mi videro
nel buio di un vicolo
all’uscita posteriore
di un concerto rock
pomiciare una troietta qualunque
una tizia, una pittrice, ma che ne so
il tuo pessimismo da quattro soldi
chiaramente aveva fatto proseliti

(dicevi)
I wanna be Amanda Lear
il tempo di un LP
il lato A il lato B
che niente dura per sempre
finisce ed è meglio così
Amanda Lear
soltanto per un LP
il lato A il lato B
che niente dura per sempre
figurati io e te”.

—————————————————-

Baustelle, Amanda Lear – 4:24
Album: L’amore e la violenza (2017)

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate a personaggi storici (o solo famosi) di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Amanda Lear ha un plot molto semplice: lei ama lui e lui ama lei, ma lei ripete ogni giorno che “niente dura per sempre”. Lui prende la massima di lei abbastanza alla lettera e decide di tradirla con la prima che passa. Il tutto è volutamente scomposto e raccontato fra presente e flashback, perché, ormai lo sanno tutti, ci sono sempre piaciute le canzonette-sceneggiatura. E Amanda Lear che c’entra? È una donna magnifica, una parola tronca spettacolare, e una azzardata similitudine (l’amore è come un LP di disco music, si balla il lato A, si balla il lato B, e chi s’è visto s’è visto). Amanda Lear c’entra e non c’entra, c’è e non c’è, come ogni dio che si rispetti.
Girato dal duo registico Toguys (Alessandro de Leo e Alex Avella) con la fotografia di Giacomo Frittelli e prodotto dalla casa di produzione milanese K48, il video è stato girato a Milano in un club e racconta, attraverso un piano sequenza, la serata di una donna, che incontra vari personaggi , tra cui anche i Baustelle, inseriti naturalmente nel video come attori-spettatori”.

(dal sito ufficiale baustelle.it)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-