—————————————————-

“Bella stronza che hai distrutto
tutti i sogni della donna che ho tradito
che mi hai fatto fare a pugni
con il mio migliore amico
e ora mentre vado a fondo
tu mi dici sorridendo
ne ho abbastanza

Bella stronza che ti fai vedere in giro
per alberghi e ristoranti
con il culo sul Ferrari
di quell’essere arrogante
non lo sai che i miliardari
anche ai loro sentimenti danno un prezzo
il disprezzo, perché forse io
ti ho dato troppo amore

Bella stronza che sorridi di rancore
ma se Dio ti ha fatto bella
come il cielo e come il mare
a che cosa ti ribelli
di chi ti vuoi vendicare
ma se Dio ti ha fatto bella
più del sole e della luna
perché non scappiamo insieme
non lo senti questo mondo come puzza
ma se Dio ti ha fatto bella
come un ramo di ciliegio
tu non puoi amare un tarlo
tu commetti un sacrilegio
e ogni volta che ti spogli
non lo senti il freddo dentro
quando lui ti paga i conti non lo senti
l’imbarazzo del silenzio
perché sei bella bella bella

Bella stronza che hai chiamato
la volante quella notte
e volevi farmi mettere in manette
solo perché avevo perso la pazienza
la speranza, sì, bella stronza
ti ricordi quando con i primi soldi
ti ho comprato quella spilla
che ti illuminava il viso
e ti chiamavo la mia stella
quegli attacchi all’improvviso
che avevamo noi di sesso e tenerezza

Bella stronza, sì perché forse
io ti ho dato troppo amore
bella stronza che sorridi di rancore
ma se Dio ti ha fatto bella
come il cielo e come il mare
a che cosa ti ribelli
di chi ti vuoi vendicare
ma se Dio ti ha fatto bella
più del sole e della luna
esci dai tuoi pantaloni mi accontento
come un cane degli avanzi
perché sei bella bella bella

Mi verrebbe di strapparti
quei vestiti da puttana
e tenerti a gambe aperte
finché viene domattina
ma di questo nostro amore
così tenero e pulito
non mi resterebbe altro
che un lunghissimo minuto di violenza
e allora ti saluto, bella stronza”.

—————————————————-

Marco Masini, Bella stronza – 5:12
(Giancarlo Bigazzi, Marco Masini)
Album: Il cielo della Vergine (1995)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Il cielo della vergine è il quarto album di Marco Masini, pubblicato nel gennaio 1995 in Italia, Svizzera, Germania, Belgio, Paesi Bassi. Anche in questa occasione le canzoni conquistarono il pubblico italiano e straniero, ma ancora una volta il cantante fu oggetto di critiche per le sue canzoni Bella stronza (nella quale parla di un amore finito male) e Principessa (dove tratta il tema delle violenze subite da una figlia da parte del padre), entrambe molto dirette ed esplicite. Da molti è considerato l’ultimo degli album prodotti dal “primo” Marco Masini. L’album è contraddistinto da una forte ed inattesa impronta acustica. In alcune canzoni (Bella stronza, Principessa) l’accompagnamento di chitarra prende il posto del “vecchio” pianoforte segnando probabilmente il passaggio ad una “nuova” stagione di Marco Masini. La canzone più rappresentativa è, a dispetto del titolo dell’album, Bella stronza: brano dal testo estremamente forte (sull’onda di Vaffanculo dell’album precedente).”.

(Wikipedia, voce Il cielo della vergine)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Elisa e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-