—————————————————-

“Ho veduto nascere il sole dai ghiacci di Thule
ho veduto i riflessi dorati delle moschee
le onde adulte della Guascogna, gli squali bianchi
i tukul, le case dei ricchi
e ho pianto

Ho veduto mare ch’è mare
terra ch’è terra
per le strade del mondo
come in me, come a Lisbona
come da noi per le strade del mondo
ho veduto grano ch’è grano
fango ch’è fango per le strade del mondo
ho ascoltato il linguaggio del mondo
e ho pianto

Ho visto amare, fremere, andare
ho veduto la faccia sporca di un amico
lo stupore di una pazzia, di una morte
ho veduto l’ironica faccia di chi mi odia
gli occhi larghi di chi ha paura
e ho pianto

Ho perdonato, giustificato
ho veduto morire il sole nel golfo di Aden
ho veduto il buio e la luce
e ancora piango”.

—————————————————-

New Trolls, Ho veduto – 3:14
(Fabrizio De André, Riccardo Mannerini, Nico Di Palo, Vittorio De Scalzi)
Album: Senza orario senza bandiera (1968)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-