—————————————————-

“Sto pensando seriamente
a una canzone per l’estate
maledettamente stupida
da farsi canticchiare, orecchiabile
dal sapor di asciugamano
col calor latino e con un ritmo sudamericano
sto pensando a quanti soldi potrei farci veramente
diventasse la canzone dell’estate per la gente
discoteche di Riccione, dentro ai ristoranti
dalle radio nazionali e nei villaggi di vacanze…

L’ombrellone te lo ficco nel culo
e il gelato te lo spiaccico in faccia
questa sabbia te la tiro negli occhi
e poi ti prendo a calci lungo la spiaggia
con la sdraio ti ci spezzo la schiena
e ci piscio sulla tua abbronzatura
ora ingurgita la crema solare
prima che ti affoghi in questo schifo di mare…

Sto pensando seriamente di scapparmene in montagna
la mia musica sarà soltanto un asino che raglia
nella pace dei sensi, praticando un po’ di yoga
scoprirò la vera essenza che si cela in ogni cosa
ripenso a questo pezzo e ad un balletto da abbinare
quattro passi, due tre mosse, anche un orso le sa fare
tutti quanti poi si sentiranno più felici
solo un po’ più stronzi, ma lontani ormai dai loro uffici…

L’ombrellone te lo ficco nel culo
e il gelato te lo spiaccico in faccia
questa sabbia te la tiro negli occhi
e poi ti prendo a calci lungo la spiaggia
con la sdraio ti ci spezzo la schiena
e ci piscio sulla tua abbronzatura
ora ingurgita la crema solare
questa è la mia canzone per l’estate…”.

—————————————————-

Simone Cristicchi, Ombrelloni – 3:13
(Simone Cristicchi)
Album: Fabbricante di canzoni (2005)
Singolo: “Ombrelloni” (2005)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Simone Cristicchi.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Ombrelloni è una canzone di Simone Cristicchi, secondo estratto dalla seconda edizione dell’album d’esordio del cantante Fabbricante di canzoni, pubblicato per la prima volta nel 2005, e ristampato l’anno dopo in occasione della partecipazione del cantautore al 56º Festival di Sanremo. A causa del suo testo provocatorio ed ironicamente volgare (il Corriere della sera la definisce «la hit maleducata dell’estate»), molte radio trasmettono una versione censurata del brano (al posto delle parolacce vengono usati i consueti “bip” utilizzati normalmente in televisione) o scelgono di non trasmetterlo affatto, mentre su Internet è subito un successo.
Il testo nasce da una effettiva richiesta giunta al cantautore romano dal direttore di una emittente radiofonica, che gli commissiona un brano leggero, spensierato, «estivo», appunto. Di quelli orecchiabili, di immediato impatto, nati per essere tormentoni, obbedendo al classico luogo comune secondo il quale durante le vacanze anche i fruitori abituali di musica di qualità spengono il cervello e si accontentano di prodotti creati a tavolino. E i luoghi comuni legati all’estate, Cristicchi li elenca tutti, rifiutandoli con pungente rabbia che sfocia nel turpiloquio: dall’ombrellone citato nel titolo, alla crema solare, all’abbronzatura a tutti i costi, al gelato, alla sabbia, al ritornello «maledettamente stupido», al ritmo sudamericano, alle mossette da abbinare per rendere la canzone ancora più accattivante.
Il videoclip, diretto da Alberto Puliafito e con la partecipazione del Trio Medusa, proprio come il testo della canzone raccoglie tutti gli stereotipi più triti del disimpegno estivo, dai palestrati che esibiscono il fisico scultoreo in spiaggia ai bambini che tormentano il malcapitato bagnino di turno. Con tanto di finale a sorpresa, in linea con la provocazione della canzone.

(Wikipedia, voce Ombrelloni (singolo))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected]itesti.com)

—————————————————-