Vinicio Capossela – …e allora mambo (testo)

———————————————— “Eccoci qua noi suoniamo e voi state di là noi sudiamo e voi bevete già noi soffriamo e voi ridete ma anche lei quella sera rideva e sembrava sincera aveva tacchi, spilli, orecchi anelli, amici e tricchi tracchi mi guardava sicura e io a vedermi mettevo paura ma lei mi dice in un orecchio …

Vinicio Capossela – La regina del Florida (testo)

———————————————— “Il neon è blu il vestito no la vedi che non sembra quel che è e guardale le spalle e guardale le mani e guardale e bevile e toccale fino a domani

Vinicio Capossela – All’una e trentacinque circa (testo)

———————————————— “Un’altra volta, bionda la serata sta finendo e servi la mia birra dietro il bar Negroni, whisky, Coca un Camparino con la soda e il ghiaccio, il frigo, il rusco c’è da cambiare pure il fusto e il cliente è già servito e la cassa ha registrato un ultimo drink all’avocado

Vinicio Capossela – Sabato al Corallo (testo)

———————————————— “Come in sogno la macchina scivola via la bocca che sa di fumo, di vino di baci a venire e di frenesia e la pianura s’è vestita di luci gialle nella foschia La provinciale si fa scintillante tutti corrono anche se non si sa mai dove andare

Vinicio Capossela – Stanco e perduto (testo)

———————————————— “Stanco e perduto ma ero allegro quando me ne andai di casa e certe stelle splendevan forte a far luci e ombre sul mio cammino perso e solitario non riesco a ricordare le tristi note degli occhi e le corse dietro alla luna fuggite via