Vinicio Capossela – Guiro (testo)

———————————————— “Indugio ancora un poco il giorno nuovo arriva fioco e bianco lattiginoso spero in un mal di gola alla sveglia chiedo un’ora o niente mi darò assente decidere non è il mio pregio son nato stanco, ci penserò domani

Vinicio Capossela – Il fantasma delle tre (testo)

———————————————— “Con quella faccia triste cosa c’hai trovato in lui raccontava grandi storie o forse eran tutte balle certo, gli occhi ti guardava e le cosce non toccava

Vinicio Capossela – Camminante (testo)

———————————————— “Ahi, t’ho visto sporta alla ventana seguir lontano il volto del gabbiano hai masticato muto un benvenuto e t’ho incontrato strana

Vinicio Capossela – Fatalità (testo)

———————————————— “Ho baciato in bocca la morte, tesoro e adesso non posso guardarti e nemmeno toccarti il furbo l’ho fatto una volta di più delle carte che ho in mano e lo scherzo non scherza con il gioco e col fuoco

Vinicio Capossela – Notte di provincia (testo)

———————————————— “Son tornato anche stanotte il portone è bell’e aperto e queste scale così ben pulite l’aria è fresca anche se è inverno e la notte azzurra sopra i tetti e le finestre sono addormentate e tutto quanto è proprio a posto e in fondo non va così male ma ho da pagare in giro …

Vinicio Capossela – Cadillac (testo)

———————————————— “La canto ai vagabondi e a chi viene da lontano lei aveva occhi azzurri e le croste sulle braccia ma lui non le vide bene tagliò corto e si fermò lei non disse dove andava salutò e salì su sulla Cadillac

Vinicio Capossela – Pasionaria (testo)

———————————————— “Rosso è il colore del pizzo in fiamme lo guardo allo specchio si muove nel ghiaccio del letto la morbida carne che mi ha portato via da quello che ero prima di entrare qui