Lynyrd Skynyrd – Free Bird (testo e traduzione)

————————————————

Testo.

“If I leave here tomorrow
would you still remember me?
For I must be traveling on now
‘cause there’s too many places I’ve got to see.

But if I stayed here with you, girl
things just couldn’t be the same
‘cause I’m as free as a bird now
and this bird you can not change, oh, oh, oh, oh
and this bird you can not change
and this bird you can not change
Lord knows I can’t change.

Bye, bye, baby, it’s been a sweet love, yeah
though this feeling I can’t change
but please don’t take it so badly
‘cause Lord knows I’m to blame.

But if I stayed here with you, girl
things just couldn’t be the same
‘cause I’m as free as a bird now
and this bird you’ll never change, oh, oh, oh, oh
and this bird you cannot change
and this bird you cannot change
Lord knows, I can’t change
Lord, help me, I can’t change.


Lord, I can’t change
won’t you fly high, free bird, yeah?”.

————————————————

Traduzione.

“Se domani andassi via da qui
ti ricorderesti ancora di me?
Perché devo mettermi in viaggio ora
ci sono troppi posti che che devo vedere

Ma se rimanessi qui con te, ragazza
le cose non potrebbero essere le stesse
perché ora sono libero come un uccello
e non puoi cambiare questo uccello, oh, oh, oh, oh
e non puoi cambiare questo uccello
e non puoi cambiare questo uccello
Dio lo sa che non posso cambiare

Addio, addio, baby, è stato un dolce amore
anche se non posso cambiare questo sentimento
ma per favore non prenderla così male
perché Dio sa che è colpa mia

Ma se rimanessi qui con te, ragazza
le cose non potrebbero essere le stesse
perché ora sono libero come un uccello
e non puoi cambiare questo uccello, oh, oh, oh, oh
e non puoi cambiare questo uccello
e non puoi cambiare questo uccello
Dio lo sa che non posso cambiare
Dio, aiutami, non posso cambiare

Dio, non posso cambiare
non volerai alto, uccello libero, sì?”.

(Traduzione a cura di Arturo Bandini)

————————————————

Lynyrd Skynyrd, Free Bird – 9:08
(Allen Collins, Ronnie Van Zant)
Album: (Pronounced ‘Lĕh-‘nérd ‘Skin-‘nérd) (1973)
Singolo: “Free Bird / Down South Jukin’ (demo)” (1974)
Singolo: “Free Bird (live) / Searchin’ (live)” (1976)

Brano inserito nella rassegna Lo zoo di InfinitiTesti – Le canzoni dedicate agli animali, sotto la voce Uccelli (generico).

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

————————————————

Citazioni.

Free Bird (indicata alle volte anche come Freebird) è un brano musicale del gruppo southern rock Lynyrd Skynyrd, contenuta nell’album Pronounced Leh-Nerd Skin-Nerd, pubblicato nel 1973 su etichetta MCA Records. La canzone è stata inclusa nella classifica “500 Songs that Shaped Rock and Roll” della Rock and Roll Hall of Fame, e alla posizione numero 193 nella lista delle 500 migliori canzoni di sempre redatta dalla rivista Rolling Stone. Nel 2009, è stata nominata la ventiseiesima migliore canzone hard rock di tutti i tempi da VH1.

Secondo quanto affermato dal chitarrista Gary Rossington, per due anni dopo che Allen Collins scrisse gli accordi del pezzo, il cantante Ronnie Van Zant insistette sul fatto che era impossibile per lui creare una melodia che si accordasse agli stessi in quanto c’erano troppi cambi di accordi nella canzone. Quando però Collins un giorno suonò la sequenza degli accordi in studio, Van Zant gli chiese di ripeterli, e poi scrisse di getto la melodia e il testo in appena tre o quattro minuti. L’assolo di chitarra posto in conclusione del brano fu aggiunto per dare un po’ di riposo a Van Zant durante i concerti, dato che la band suonava dal vivo molto spesso all’epoca. Poco tempo dopo, il pianista e roadie della band Billy Powell scrisse un’introduzione al pezzo; dopo averla ascoltata, il gruppo decise di includerla nella canzone come tocco finale e chiesero a Powell di unirsi a loro in veste di tastierista. La ragazza di Allen Collins, Kathy, sua futura moglie, un giorno gli aveva detto: «If I leave here tomorrow, would you still remember me?» (“Se ti lasciassi domani, ti ricorderesti ancora di me?”). Collins prese nota della domanda che divenne quindi la strofa iniziale di Free Bird.

Il brano, dalla durata di circa 9 minuti, è caratterizzato dai versi in slide e da uno dei più lunghi assoli nella storia del rock. Scritto da Ronnie Van Zant e da Allen Collins, rispettivamente frontman del gruppo e chitarrista, il pezzo è uno dei più famosi del rock. È dedicato alla scomparsa di Duane Allman, chitarrista della The Allman Brothers Band al quale i chitarristi dei Lynyrd Skynyrd, primo fra tutti Gary Rossington, si ispirarono in numerose occasioni. Nelle esibizioni dal vivo, il brano si caratterizza per l’inconfondibile sound delle tre chitarre e per la durata, che spesso durante gli spettacoli può superare i 14 minuti. La canzone è suddivisa sostanzialmente in due parti. La prima, della durata di circa 5 minuti è lenta, cantata e (originariamente) accompagnata dal pianoforte. La seconda, di circa 4 minuti, è conosciuta per essere una lunga cavalcata chitarristica.

Il brano è diventato un classico cliché del rock, ovvero viene spesso richiesta come “bis” al termine della scaletta di un concerto. Nello specifico, è diventata consuetudine che gli spettatori richiedano a gran voce Free Bird a dispetto dell’artista o del genere musicale dello stesso. Il fenomeno iniziò negli anni Settanta con Whipping Post dei The Allman Brothers Band, che veniva richiesta dal pubblico in maniera simile. Un episodio relativo a questa scherzosa tradizione accadde anche durante il celebre concerto acustico dei Nirvana a MTV Unplugged dove uno spettatore urlò: «Free Bird!» in risposta alla domanda di Kurt Cobain su quale pezzo il pubblico volesse che il gruppo suonasse. La band rispose ironicamente accennando Sweet Home Alabama, un altro famoso brano dei Lynyrd Skynyrd“.

(Wikipedia, voce Free Bird)

————————————————

InfinitiTesti.com

Contatti
Artisti italiani
Artisti stranieri
Traduzioni
Discografie scelte
Rassegne e speciali

————————————————

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

————————————————

————————————————

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz (quality@infinititesti.com)
Segretaria di Redazione: Arianna Russo (segreteria@infinititesti.com)

————————————————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *