—————————————————-

“Dawn of light lying between
a silence and sold sources
chased amid fusions of wonder
in moments hardly seen, forgotten
colored in pastures of chance
dancing leaves cast spells of challenge
amused but real in thought
we fled from the sea whole

Dawn of thought transfered through moments
of days under searching earth
revealing corridors of time provoking memories
disjointed but with purpose
craving penetrations offer links
with the self instructors sharp
and tender love as we took to the air
a picture of distance

Dawn of our power we amuse
re descending as fast as misused
expression, as only to teach love as
to reveal passion chasing
late into corners, and we danced from the ocean

Dawn of love sent within us
colors of awakening among the many
won’t to follow, only tunes of a different age
as the links span our endless caresses
for the freedom of life everlasting”.

—————————————————-

Traduzione.

“Alba di luce che giace
tra un silenzio e sorgenti vendute
inseguita tra fusioni di meraviglia
in momenti visti di sfuggita, dimenticati

Colorate in pascoli di possibilità
foglie danzanti lanciano incantesimi di sfida
divertiti, ma veri nel pensiero
siamo fuggiti dal mare intero

Alba di pensiero trasferita attraverso momenti
di giorni sotto una terra cercante
rivela corridoi di tempo, provoca ricordi
slegati ma apposta

Penetrazioni ardentemente desiderate offrono collegamenti
con l’intenso e tenero amore degli auto-istruttori
mentre portavamo in volo
un’immagine di distanza

Alba del nostro potere noi divertiamo
ridiscendendo veloci come espressioni fraintese
come fosse solo per insegnare amore o per rivelare
la passione che insegue tardi fin negli angoli
e abbiamo danzato fin dall’oceano

Alba d’amore inviata in noi
colori di risveglio tra i molti che
non vogliono seguire, solo motivetti di un’era diversa
mentre i collegamenti abbracciano le nostre carezze senza fine
per la libertà di una vita eterna”.

(Traduzione a cura di Peppo Anselmi)

—————————————————-

Yes, The revealing science of God (Dance of the dawn) – 20:27
(testo: Jon Anderson, Steve Howe; musica: Jon Anderson, Steve Howe, Rick Wakeman, Alan White)
Album: Tales from Topographic Oceans (1973)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazione.

The Revealing Science of God (Dance of the Dawn) è un brano degli Yes, tratto dal concept-album Tales from Topographic Oceans. Si tratta di una lunga suite dalla struttura musicale molto complessa; considerando che in ognuno dei movimenti dell’album si può notare la predominanza di un determinato strumento, è opportuno constatare che in questa traccia sono le tastiere (ed in particolare i sintetizzatori moog) a farla da padrone. Il brano inizia con un suggestivo coro di voci sovrapposte, in un crescendo che culmina con l’inizio della parte strumentale. Tutto il brano è pervaso da un’atmosfera mistica, improvvisamente rotta dal feroce assolo di Rick Wakeman nel suo momento culminante, dopodiché la canzone si conclude con la ripresa del tema iniziale”.

(Wikipedia, voce The Revealing Science of God (Dance of the Dawn))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Giuliano Lotti
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-