—————————————————

“You always were a city kid
though you were country raised
and back in some forgotten time
we shared the cold north days
but the simple life was not your style
and you just had to escape
so it’s goodbye to my lady of the islands

On Remembrance Day the bands all played,
the bells pealed through the park
and you lay there by the “Do Not” signs,
and shamed them with your spark
now winter moans in old men’s bones
as the day falls into dark
and it’s goodbye to my lady of the islands

It was just like this

Behind the kisses you so soon swept away
oh I always knew
that some day you’d
be bound to just get pulled away

The summer sun beats on and on,
the shops swim in the heat
and you’re standing by the traffic signs
with taxis at your feet
oh I know that in your city skin
you’re feeling more complete
so it’s goodbye to my lady of the islands

No I never got the letters
that you said you’d send me
so it’s goodbye to my lady of the islands”.

—————————————————

Al Stewart, Sand in your shoes – 3:04
(Al Stewart)
Album: Year of the Cat (1976)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Sand in Your Shoes è una canzone composta e interpretata dall’artista scozzese Al Stewart. È la quarta traccia dell’album Year of the Cat, prodotto nel 1976 da Alan Parsons. Il brano parla di una ragazza cresciuta in campagna (probabilmente conosciuta da Al Stewart), ma dal carattere più adatto a vivere in città (You always were a city kid, though you were country raised). Il titolo Sand in Your Shoes si riferisce al fatto che in questa ragazza “di città” dallo stile di vita sofisticato rimangono ancora tracce (sabbia nelle tue scarpe) della sua vita passata in campagna. È un brano dal ritmo sostenuto e con una musica molto accattivante, considerato tra i migliori dell’intera produzione di Al Stewart. Come tutti gli altri brani dell’album, è stato registrato a Londra negli Abbey Road Studios”.

(Wikipedia, voce Sand in Your Shoes)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-