—————————————————-

“She packed my bags last night pre-flight
Zero hour nine AM
And I’m gonna be high as a kite by then
I miss the earth so much I miss my wife
It’s lonely out in space
On such a timeless flight

And I think it’s gonna be a long long time
‘Till touch down brings me round again to find
I’m not the man they think I am at home
Oh no no no I’m a rocket man
Rocket man burning out his fuse up here alone

And I think it’s gonna be a long long time
‘Till touch down brings me round again to find
I’m not the man they think I am at home
Oh no no no I’m a rocket man
Rocket man burning out his fuse up here alone

Mars ain’t the kind of place to raise your kids
In fact it’s cold as hell
And there’s no one there to raise them if you did
And all this science I don’t understand
It’s just my job five days a week
A rocket man, a rocket man

And I think it’s gonna be a long long time
‘Till touch down brings me round again to find
I’m not the man they think I am at home
Oh no no no I’m a rocket man
Rocket man burning out his fuse up here alone



And I think it’s gonna be a long long time
‘Till touch down brings me round again to find
I’m not the man they think I am at home
Oh no no no I’m a rocket man
Rocket man burning out his fuse up here alone

And I think it’s gonna be a long long time
And I think it’s gonna be a long long time
And I think it’s gonna be a long long time
And I think it’s gonna be a long long time
And I think it’s gonna be a long long time
And I think it’s gonna be a long long time
And I think it’s gonna be a long long time
And I think it’s gonna be a long long time”.

—————————————————-

Traduzione.

“Lei mi ha preparato le valigie ieri notte, per il volo
ora zero, 9 del mattino
e da quel momento salirò in alto
come un aquilone
mi manca così tanto la terra
mi manca mia moglie
mi sento solo qui nello spazio
in questo volo senza tempo

E penso che ci vorrà molto, molto tempo
fino a quando l’atterraggio
mi riporterà di nuovo giù per capire
che non sono l’uomo che credono che io sia oh no no no
io sono un uomo razzo, uomo razzo
che va in cortocircuito quassù da solo

Marte non è il tipo di posto dove crescere dei figli
del resto è dannatamente freddo
e là non c’è nessuno a cui affidarli, nemmeno se lo volessi
tutta questa scienza non la capisco
è solo il mio lavoro cinque giorni a settimana
un uomo razzo, un uomo razzo

E penso che ci vorrà molto, molto tempo
fino a quando l’atterraggio
mi riporterà di nuovo giù per capire
che non sono l’uomo che credono che io sia oh no no no
io sono un uomo razzo, uomo razzo
che va in cortocircuito quassù da solo

E penso che ci vorrà molto, molto tempo
fino a quando l’atterraggio
mi riporterà di nuovo giù per capire
che non sono l’uomo che credono che io sia oh no no no
io sono un uomo razzo, uomo razzo
che va in cortocircuito quassù da solo

E penso che ci vorrà molto, molto tempo…”.

(Traduzione a cura di Arianna Russo ed Alessandro Menegaz)

—————————————————-

Elton John, Rocket Man – 4:41
(Elton John, Bernie Taupin)
Album: Honky Château (1972)
Singolo: “Rocket Man / Susie (Dramas)” (1972)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di Elton John.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Rocket Man (I Think It’s Going To Be A Long, Long Time) è una canzone composta, cantata e interpretata da Elton John. Il testo è di Bernie Taupin. È una delle canzoni più famose del cantautore britannico, che lo fece conoscere al grande pubblico anche nei paesi non anglosassoni. Taupin ebbe l’ispirazione per il testo durante un viaggio in macchina: come dice il titolo stesso del brano, all’epoca imperversavano le missioni spaziali, ed è questo il senso della canzone. Bernie pensa a un nuovo mondo iper-tecnologico in un immaginario lontano futuro. Nella stesura del testo, l’autore si è ispirato all’omonimo racconto di Ray Bradbury inserito nella raccolta L’uomo illustrato, anche nota come Il gioco dei pianeti. Elton compose la melodia in pochi minuti, stando a quanto affermato da Ken Scott. Rocket Man è contenuta nell’album Honky Château, del 1972 e prodotto da Gus Dudgeon. Divenne subito un singolo, raggiungendo la seconda posizione nel Regno Unito e la sesta negli Stati Uniti. Le vendite, comunque, furono molto alte nel mondo, raggiungendo la sesta posizione in Italia. Con questo brano John passava a uno stile più leggero di quello che l’aveva caratterizzato in precedenza. Rocket Man aprì questo nuovo periodo, spianando la strada che porterà Elton a coprire, nel 1975, oltre il 2% delle vendite dei dischi mondiali.
Della canzone esistono numerose cover: tra le tante, si ricordano quella di Kate Bush (inserita nell’album tributo Two Rooms: Celebrating the Songs of Elton John & Bernie Taupin), Billy Blanco Jr., David Fonseca e Sylvain Cossette. Ne esistono anche numerose parodie, usate in cartoni animati statunitensi come I Griffin (a sua volta parodia dell’interpretazione in stile shakespeariano dell’attore canadese William Shatner, al Science Fiction Film Awards del 1978), nella serie canadese ReBoot e nel video di Beck Where It’s At.
David Bowie non digerì mai il brano, stando a quanto dice Angela Bowie, perché lo considerava una scopiazzatura della sua Space Oddity (prodotta anch’essa da Dudgeon e riguardante gli stessi argomenti), proprio mentre Starman non era ancora in classifica. Così, durante una trasmissione radio della BBC del 22 maggio 1972, inserì tra i versi della canzone, che era quinta in classifica, la frase “I’m just a Rocket Man!” (alcuni dati su Bowie presi dalla sua enciclopedia di Nicholas Pegg). Nel 2001 questa canzone fu utilizzata come colonna sonora per lo spot pubblicitario Cerealix della Mulino Bianco, e nel 2017 per lo spot di Samsung sul visore per la realtà aumentata”.

(Wikipedia, voce Rocket Man)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arianna Russo e Alessandro Menegaz
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-