—————————————————-

“She comes in colours ev’rywhere
she combs her hair
she’s like a rainbow
coming, colours in the air
oh, everywhere
she comes in colours

She comes in colours ev’rywhere
she combs her hair
she’s like a rainbow
coming, colours in the air
oh, everywhere
she comes in colours

Have you seen her dressed in blue?
See the sky in front of you
and her face is like a sail
speck of white so fair and pale
have you seen a lady fairer?

She comes in colours ev’rywhere
she combs her hair
she’s like a rainbow
coming, colours in the air
oh, everywhere
she comes in colours

Have you seen her all in gold?
Like a queen in days of old
she shoots colours all around
like a sunset going down
have you seen a lady fairer?



She comes in colours ev’rywhere
she combs her hair
she’s like a rainbow
coming, colours in the air
oh, everywhere
she comes in colours

She’s like a rainbow
coming, colours in the air
oh, everywhere
she comes in colours”.

—————————————————-

The Rolling Stones, She’s a rainbow – 4:35
(Mick Jagger, Keith Richards)
Album: Their Satanic Majesties Request (1967)
Singolo: “She’s a Rainbow / 2000 Light Years from Home” (1967)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa dei Rolling Stones.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

She’s a Rainbow/2000 Light Years from Home è un singolo del gruppo musicale britannico The Rolling Stones, pubblicato nel 1967 come estratto dall’album Their Satanic Majesties Request. She’s a Rainbow è stata scritta da Mick Jagger e Keith Richards e venne registrata il 18 maggio 1967. È rimasta famosa per l’uso del mellotron suonato da Brian Jones e per la parte di piano eseguita da Nicky Hopkins, con una frase melodica ricorrente, ma anche per il testo dello stesso Jagger. La canzone, oltre ai cori di sottofondo che ricordano delle voci di bambini, presenta molti suoni innovativi, come quando verso la fine gli archi suonano scordati e fuori tempo e un’inusuale nota di chitarra elettrica mette fine al brano stroncandolo. Nonostante la voce messa in giro, nessuno dei Beatles suonò in questa canzone. John Paul Jones, che divenne poi il bassista dei Led Zeppelin, contribuì all’arrangiamento degli archi.
Il singolo è stato pubblicato in formato 7″ dalla casa discografica London Records negli Stati Uniti il 23 dicembre 1967, piazzandosi al #25 posto nelle classifiche, e dalla Decca in molti altri paesi del mondo, con le due tracce invertite. Il singolo riscosse molto più successo del precedente In Another Land/The Lantern, ponendo fine al suo tempo di massima vendita e mettendolo quasi in ombra. Il singolo fu uno dei più riusciti nel repertorio dei Rolling Stones negli anni Sessanta e fu anche il loro secondo singolo a presentare il doppio lato A (il primo fu Let’s Spend the Night Together/Ruby Tuesday). Questo singolo diventa, assieme a Good Vibrations dei The Beach Boys, una delle pietre miliari nella musica dell’anno 1967. La prima edizione americana del singolo, con She’s a Rainbow sul lato A, raggiunse il 25º posto nella Billboard Hot 100, nella quale rimase 7 settimane”.

(Wikipedia, voce She’s a Rainbow/2000 Light Years from Home)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-