—————————————————-

“There are places I’ll remember
All my life though some have changed
Some forever not for better
Some are gone and some remain
All these places have their moments
With lovers and friends I still can recall
Some are dead and some are living
In my life I’ve loved them all

But of all these friends and lovers
There is no one compares with you
And these memories lose their meanings
When I think of love as something new
I know I’ll never lose affection
For people and things that went before
I know I’ll often stop and think about them
In my life I love you more

I know I’ll often stop and think about them
In my life I love you more
In my life I love you more”.

—————————————————-

John Denver, In My Life – 1:51
(John Lennon, Paul McCartney)
Album: John Denver ‎Sings (1966)


Cover di In My Life dei Beatles (1964).

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di John Denver.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

In My Life è un brano musicale dei Beatles, scritto dalla coppia Lennon-McCartney nel 1965 e pubblicato nell’album Rubber Soul. È stata classificata 23ª nella lista delle 500 migliori canzoni redatta dalla rivista Rolling Stone e 5ª su The Beatles 100 Greatest Song. Raggiunse la 2ª posizione nella lista 50 Tracks della CBC. Secondo John Lennon, le origini della canzone vanno fatte risalire a quando il giornalista inglese Kenneth Allsop disse che Lennon avrebbe dovuto scrivere canzoni sulla sua infanzia. In seguito, Lennon scrisse una canzone riguardo ad un autobus che era solito prendere a Liverpool. Nella versione originale, Lennon citò nel testo vari posti evocativi dell’adolescenza, come Penny Lane e Strawberry Field. Lennon considerò la canzone “ridicola”, quindi rielaborò le parole, sostituendo alcune memorie specifiche con una generalizzata meditazione sul suo passato. Poche righe della versione originale furono messe nel brano ricomposto da Lennon. Secondo Pete Shotton, amico di Lennon, i versi «Some are dead and some are living / In my life I’ve loved them all» (“Alcuni [amici] sono morti e alcuni sono vivi / Nella mia vita li ho amati tutti”) erano riferiti a Stuart Sutcliffe (morto nel 1962) e a Shotton stesso. Le versioni di Lennon e McCartney sono diverse riguardo alla paternità della melodia. Lennon inizialmente dichiarò che la canzone fu composta interamente da lui, in seguito disse che McCartney contribuì nella sezione a contrasto, ma non è chiara la parte a cui si riferisce: In My Life non contiene una sezione a contrasto, e se Lennon voleva indicare il ponte, i meriti della canzone sarebbero metà di McCartney e metà di Lennon. McCartney affermò che Lennon scrisse il testo della canzone dall’inizio alla fine, prendendo ispirazione dalla melodia di una canzone di Smokey Robinson & The Miracles. Disse di In My Life McCartney: «Mi piace In My Life. Furono parole scritte da John e io scrissi la melodia. È stato grande»”.

(Wikipedia, voce In My Life (The Beatles))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-