Beatles – Mother Nature’s Son (testo e traduzione)

————————————————

Testo.

“Born a poor young country boy, Mother Nature’s son
All day long I’m sitting singing songs for everyone

Sit beside a mountain stream, see her waters rise
Listen to the pretty sound of music as she flies

Find me in my field of grass, Mother Nature’s son
Swaying daisies sing a lazy song beneath the sun

Wah, Mother Nature’s son”.


————————————————

Traduzione.

“Nato povero ragazzo di campagna
figlio di Madre Natura
tutto il giorno resto seduto
a cantare canzoni per tutti

Siediti vicino ad un ruscello di montagna
guarda sorgere le sue acque
ascolta il suono delizioso della musica mentre vola

Mi trovi nel mio campo d’erba
il figlio di Madre Natura
stringendo margherite
canta una canzone pigra sotto il sole

Wah, figlio di Madre Natura”.

(Traduzione a cura di Arturo Bandini)

————————————————

Beatles, Mother Nature’s Son – 2:48
(John Lennon, Paul McCartney)
Album: The Beatles (“The White Album”) (1968)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa dei Beatles.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

————————————————

Cover.

1. John DenverMother Nature’s Son (1972, testo e traduzione)

————————————————

Citazioni.

Mother Nature’s Son è una canzone della rock band inglese The Beatles dal loro doppio album del 1968 The Beatles (noto anche come “the White Album“). La canzone è stata scritta principalmente da Paul McCartney, e accreditata a Lennon-McCartney. È stato ispirato da una conferenza tenuta dal Maharishi Mahesh Yogi mentre i Beatles erano in India. La stessa conferenza ispirò la canzone di LennonChild of Nature“, la cui melodia fu poi riutilizzata per “Jealous Guy“. Sebbene accreditata al gruppo, la canzone è stata eseguita da McCartney da solo (con un arrangiamento di ottoni di George Martin), mentre gli altri Beatles stavano lavorando su altre canzoni del “White Album“.

Secondo Paul McCartney è stata ispirata dalla canzone di Nat King ColeNature Boy” che aveva sentito crescendo. Scrisse la canzone a Liverpool in visita da suo padre.

McCartney registrò la canzone durante l’apice delle tensioni che rovinarono le sessioni per il White Album. Il 9 agosto 1968 registrò contemporaneamente 25 riprese cantando e suonando la chitarra acustica. Take 24 fu percepita come la migliore (Take 2 è apparsa in seguito su Anthology 3). McCartney registrò sovraincisioni di timpani, un’altra chitarra, le dita che schiaffeggiavano un libro e la batteria il 20 agosto, quando furono aggiunti anche i contributi orchestrali di George Martin. I tamburi sono stati messi a metà di un corridoio senza moquette con i microfoni all’estremità, risultando in un suono staccato simile a un bongo. John Lennon non suonò nella registrazione, ma McCartney disse che aveva contribuito con alcune parole della canzone in India. Quando Lennon (che odiava quando McCartney registrava senza il resto della band) e Ringo Starr entrarono in studio dopo che McCartney aveva finito, “avresti potuto tagliare l’aria con un coltello”, ricordò l’ingegnere Ken Scott.

In concomitanza con il 50 ° anniversario della sua uscita, Jacob Stolworthy di The Independent ha elencato “Mother Nature’s Son” al numero 15 nella sua classifica delle 30 tracce del White Album. Ha elogiato la voce di McCartney, scrivendo “l’angoscia [in loro] da sola rende questa una delle canzoni più emozionanti dell’album”.

(Wikipedia, voce Mother Nature’s Son)

————————————————

InfinitiTesti.com

Contatti
Artisti italiani
Artisti stranieri
Traduzioni
Discografie scelte
Rassegne e speciali

————————————————

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

————————————————

————————————————

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz (quality@infinititesti.com)
Segretaria di Redazione: Arianna Russo (segreteria@infinititesti.com)

————————————————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *