Pinguini Tattici Nucleari – Ricordi (testo)

————————————————

Testo.

“Almeno fino a domattina ti prometto che
sarò la faccia di cui hai più bisogno
l’amico di scuola che ti ruba le biglie
o l’amante impossibile taciuto in un sogno
“Meglio bruciare che spegnersi lentamente”
l’ha detto chi non deve illuminare gli altri
ma io ho paura sempre di rimanere al buio
mentire alla tua mente mentre provo a salvarti
meglio non dire niente aspettando il mattino, sorrido
se penso al nome che tu mi darai domani
per reinsegnarti ancora il segno della croce
così avrò ancora una scusa per toccare quelle mani

Vedi, ci sono dei ricordi che mi devi
sei grande, ma ti chiamo ancora baby
ho gli occhi rossi, ma non te ne accorgi
ti guardo mentre dormi
ma solo ieri c’eri, nei giorni neri
quelli che piove troppo forte per stare in piedi
e fottevamo anche la morte volando leggeri
m’hai chiesto, “Dimmi cosa temi, che cosa credi?”
La mia risposta sei tu

Ti stupirà, ma no, non sono più geloso del passato
in cui non c’ero, anzi mi manca di più
perché seguivo la topografia dell’io da solo
l’astronomia del noi due me l’hai insegnata tu
che ora ti mangi da dentro, piccolo pianeta spento
come una briciola al vento, è un buco nero e un occhio blu,
e sono poco più di un jamais vu tra tutte queste persone
nella mia testa io gioco a Taboo, perdo se dico il tuo nome

Vedi, ci sono dei ricordi che mi devi
sei grande, ma ti chiamo ancora baby
ho gli occhi rossi, ma non te ne accorgi
ti guardo mentre dormi
ma solo ieri c’eri, nei giorni neri
quelli che piove troppo forte per stare in piedi
e fottevamo anche la morte volando leggeri
m’hai chiesto, “Dimmi cosa temi, che cosa credi?”
La mia risposta sei tu


Sbadiglio e prendo la boccetta di Aducanumab
e penso che pure ‘sta notte presto finirà
io ti terrò la mano e tu tienimi l’anima
e pure se non sai chi sono, non lasciarla mai

Vedi, ci sono dei ricordi che mi devi
sei grande, ma ti chiamo ancora baby
ho gli occhi rossi, ma non te ne accorgi
ti guardo mentre dormi
ma solo ieri c’eri, nei giorni neri
quelli che piove troppo forte per stare in piedi
e fottevamo anche la morte volando leggeri
m’hai chiesto, “Dimmi cosa temi, che cosa credi?”
La mia risposta sei tu

Uh-uh uh-uh
la mia risposta sei tu
uh-uh uh-uh
la mia risposta sei tu”.

————————————————

Pinguini Tattici Nucleari, Ricordi – 3:22
(Testo di Riccardo Zanotti; musiche di Enrico Brun, Riccardo Zanotti e Giorgio Pesenti)
Singolo: “Ricordi” (2022)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

————————————————

Citazioni.

Ricordi è un singolo del gruppo musicale Italiano Pinguini Tattici Nucleari, pubblicato il 23 settembre 2022.

La copertina del singolo mostra una vecchia foto di una coppia di sposi: lui ha la testa da elefante (animale noto per la sua ottima memoria), mentre lei da boccia con un pesce all’interno (che dimentica tutto ogni volta in cui si gira nella boccia d’acqua). Il brano, descritto da Riccardo Zanotti, oltre che sembrare una canzone d’amore affronta la malattia di Alzheimer: «Ricordi è una canzone a più strati. A un primo ascolto può sembrare una semplice canzone d’amore, ma in realtà è una storia di speranza e sofferenza. Talvolta i ricordi sono l’unica cosa a cui ci si può aggrappare per vivere una parvenza di normalità, anche in un rapporto di coppia. Una storia d’amore è per definizione storia condivisa, storia d’insieme, e i ricordi sono i mattoni con cui questa si costruisce. È solo nella memoria di momenti belli che il peso di un futuro incerto può trovare sostegno e sollievo. […] Nella canzone una coppia si trova a ripercorrere i propri istanti migliori, insieme ai più difficili e ai più divertenti. Versano in una situazione di grande sconforto: a causa di una malattia neuro degenerativa lei sta progressivamente perdendo pezzi di sé. Qualche ricordo è frammentato, qualcuno è sbiadito, ma tutti tornano in qualche modo vivi nel momento in cui lui glieli rievoca con piccoli, semplici e dolci gesti quotidiani».

Il videoclip del brano, diretto da Lorenzo Silvestri e Andrea Santaterra, è stato pubblicato il 21 ottobre 2022 attraverso il canale YouTube del gruppo musicale. I protagonisti del video sono gli attori Sergio Rubini ed Eleonora Ivone. Nel video è Rubini ad essere affetto dalla malattia descritta nella canzone.

(Wikipedia, voce Ricordi (Pinguini Tattici Nucleari))

————————————————

InfinitiTesti.com

Contatti
Artisti italiani
Artisti stranieri
Traduzioni
Discografie scelte
Rassegne e speciali

————————————————

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

————————————————

————————————————

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz (quality@infinititesti.com)
Segretaria di Redazione: Arianna Russo (segreteria@infinititesti.com)

————————————————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *