Keane – Somewhere Only We Know (testo e traduzione)

————————————————

Testo.

“I walked across an empty land
I knew the pathway like the back of my hand
I felt the earth beneath my feet
Sat by the river and it made me complete

Oh simple thing where have you gone?
I’m getting old and I need something to rely on
So tell me when you’re gonna let me in
I’m getting tired and I need somewhere to begin

I came across a fallen tree
I felt the branches of it looking at me
Is this the place we used to love?
Is this the place that I’ve been dreaming of?

Oh simple thing where have you gone?
I’m getting old and I need something to rely on
So tell me when you’re gonna let me in
I’m getting tired and I need somewhere to begin


And if you have a minute why don’t we go
Talk about it somewhere only we know?
This could be the end of everything
So why don’t we go
Somewhere only we know?
Somewhere only we know?

Oh simple thing where have you gone?
I’m getting old and I need something to rely on
So tell me when you’re gonna let me in
I’m getting tired and I need somewhere to begin

And if you have a minute why don’t we go
Talk about it somewhere only we know?
This could be the end of everything
So why don’t we go?
So why don’t we go?

Ah-ah-ah
Ah-ah-ah

This could be the end of everything
So why don’t we go
Somewhere only we know?
Somewhere only we know?
Somewhere only we know?”

————————————————

Traduzione.

“Ho camminato attraverso una landa deserta
conoscevo la strada come il palmo della mia mano
sentivo la terra sotto i miei piedi
mi sono seduto sulla riva del fiume
e mi sono sentito completo

Oh, semplicità, dove sei finita?
Sto invecchiando e ho bisogno di aggrapparmi a qualcosa
quindi dimmi quando mi lascerai entrare
mi sto stancando e ho bisogno di un luogo da cui cominciare

Mi sono imbattuto in un albero caduto
ho sentito i suoi rami che mi guardavano
è questo il posto che amavamo?
È questo il posto che ho sempre sognato?

Oh, semplicità, dove sei finita?
Sto invecchiando e ho bisogno di aggrapparmi a qualcosa
quindi dimmi quando mi lascerai entrare
mi sto stancando e ho bisogno di un luogo da cui cominciare

E se hai un minuto, perché non andiamo
a parlarne in un posto che solo noi conosciamo?
Questa potrebbe essere la fine di tutto
quindi perché non andiamo
in un posto che conosciamo solo noi?
in un posto che conosciamo solo noi?

Oh, semplicità, dove sei finita?
Sto invecchiando e ho bisogno di aggrapparmi a qualcosa
quindi dimmi quando mi lascerai entrare
mi sto stancando e ho bisogno di un luogo da cui cominciare

E se hai un minuto, perché non andiamo
a parlarne in un posto che solo noi conosciamo?
Questa potrebbe essere la fine di tutto
quindi perché non andiamo?
Allora perché non andiamo?

Questa potrebbe essere la fine di tutto
quindi perché non andiamo
in un posto che conosciamo solo noi?
in un posto che conosciamo solo noi?
in un posto che conosciamo solo noi?”.

(Traduzione a cura di Arturo Bandini)

————————————————

Keane, Somewhere Only We Know – 3:57
(Tim Rice-Oxley, Tom Chaplin, Richard Hughes)
Album: Hopes and Fears (2004)
Singolo: “Somewhere Only We Know / Snowed Under / Walnut Tree” (2004)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa dei Keane.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

————————————————

Citazioni.

Somewhere Only We Know è una canzone composta ed eseguita dal gruppo alternative rock inglese Keane, pubblicata ufficialmente come primo singolo dal loro album di debutto, Hopes and Fears (2004). Il singolo raggiunse la terza posizione nella UK Singles Chart durante la sua prima settimana di vendite.

Nel 2013, la canzone è stata reinterpretata da Lily Allen per una pubblicità natalizia di John Lewis.

Il primo demo è stato composto da Tim Rice-Oxley nel 2001. Rice-Oxley ha detto che la canzone è nata da “martellare via sul pianoforte” spiegando “Stavo pensando a qualcosa come “Heroes” di David Bowie, che guidi lungo un ritmo davvero rock … È stata una delle prime cose che abbiamo registrato per l’album”. Fu suonata per la prima volta alla chitarra poco prima che Dominic Scott lasciasse la band, e registrata come demo lo stesso anno con una Yamaha CP70 al posto della chitarra. I Keane registrarono la versione finale nel 2003 agli Helioscentric Studios, Rye, East Sussex per l’album. I Keane hanno anche suonato questa canzone allo storico concerto Live 8 a Londra, insieme al singolo “Bedshaped“.

Una versione demo di “Somewhere Only We Know” è trapelata su Internet nel 2004. Questa versione presenta una lunghezza diversa (4:24) e un ponte extra. Le grida di Chaplin vicino all’outro della versione finale non compaiono nella demo.

Somewhere Only We Know” è una canzone tradizionale per pianoforte rock. Il pianoforte è lo strumento più rilevante per il suo ruolo armonico e ritmico. Viene suonato in quavers per tutta la canzone, mantenendo il tempo e lo schema ritmico. La versione in studio è registrata in 87bpm e segue un tempo di 4/4, il più comunemente usato nelle canzoni rock tradizionali. È nella chiave di La maggiore. La forma della canzone può essere analizzata come ABAB CBCB, una variazione della forma strofica. La progressione di accordi del verso (A) è una semplice (I-II-V), una delle progressioni di accordi più usate in musica; il coro (B) presenta una progressione (VI-III-IV-V); la variazione della sezione del versetto (C) presenta una progressione (II-III-IV-V).

La linea di basso è stata registrata da Rice-Oxley. Quando suonata dal vivo (fino al 2007 con l’arrivo del bassista Jesse Quin), questa canzone utilizza un basso preregistrato, che viene suonato in un Apple PowerBook G4. Il ritmo di 16 battute è stato realizzato da Hughes.

La canzone è stata mixata da Mark “Spike” Stent. I CD tascabili 3″ sono stati pubblicati in edizione limitata di 1000 copie, contenenti il lato B “Snowed Under” e collegamenti per ricevere una suoneria polifonica via SMS. Queste copie sono ora valutate a £ 20 a causa della loro rarità. Questa canzone è stata la prima dei Keane pubblicata in formato vinile. I dischi erano numerati e limitati a 5.000 copie, vendute solo nel Regno Unito. Il lato B “Walnut Tree” è stato registrato durante le sessioni di James Sanger in Normandia, Francia.

Il testo della canzone si riferisce a Manser’s Shaw, un luogo di battaglia che i membri dei Keane erano soliti visitare nei loro giorni d’infanzia e il sito della battaglia di Hastings, combattuta il 14 ottobre 1066. Secondo Rice-Oxley, hanno scritto la canzone dopo essere tornati a Battle da Londra dopo non essere riusciti a raggiungere il successo musicale. Il “percorso” a cui si fa riferimento nella canzone si riferisce al sentiero tra la casa dei genitori di Rice-Oxley e il pub locale.

Richard Hughes, batterista dei Keane, ha offerto la seguente spiegazione della canzone sul fansite di Chris Flynn: “Ci è stato chiesto se “Somewhere Only We Know” parla di un luogo specifico, e Tim ha detto che, per lui, o per noi come individui, potrebbe trattarsi di uno spazio geografico o di un sentimento. Può significare qualcosa di individuale per ogni persona, e possono interpretarlo in un loro ricordo… Forse è più un tema che un messaggio specifico… Sentimenti che possono essere universali, senza necessariamente essere totalmente specifici per noi, o un luogo, o un tempo…”.

(Wikipedia, voce Somewhere Only We Know)

————————————————

InfinitiTesti.com

Contatti
Artisti italiani
Artisti stranieri
Traduzioni
Discografie scelte
Rassegne e speciali

————————————————

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

————————————————

————————————————

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz (quality@infinititesti.com)
Segretaria di Redazione: Arianna Russo (segreteria@infinititesti.com)

————————————————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *